Pd, Festa smentisce Boccia: “Io invitato come tutti i sindaci dem, deve avermi scambiato per Jennifer Lopez”

1
4590

“Io invitato come tutti i sindaci dem, ho dato adesione alla partecipazione così come alla proposta programmatica presentata al segretario Enrico Letta in vista delle elezioni del 25 settembre”. Il sindaco di Avellino Gianluca Festa, suo malgrado, si vede costretto a intervenire in una vicenda che lui stesso definisce tra il tragico e il comico e a smentire, prove alla mano, le parole del Commissario Regionale del Pd Francesco Boccia che in una nota stampa aveva parlato della presenza non prevista del primo cittadino avellinese all’incontro al Nazareno con i sindaci democratici.

Del resto, nella foto di gruppo diffusa al termine della riunione dal coordinatore nazionale dei sindaci dem Matteo Ricci, si vede lo stesso Boccia poggiare la mano proprio sulla spalla di Festa. “Abbiamo discusso anche insieme ad altri sindaci nell’ora che ha preceduto la conferenza – aggiunge il sindaco di Avellino -. Mi ha perfino parlato delle sue vacanze in Australia interrotte causa caduta del Governo. Penso mi abbia riconosciuto, anche perché è il commissario campano, oppure quando mi ha abbracciato credo mi abbia scambiato per Jennifer Lopez. Un’utopia per lui” scherza Festa.

E le chat, diffuse dalla fascia tricolore avellinese, non possono che confermare. “Stiamo parlando di una riunione al Nazareno, sede centrale del Pd, dove non entri certo perché sei amico del custode – ragiona Festa -. Un vertice cruciale tenutosi alla vigilia dell’inizio della campagna elettorale di un’elezione particolarmente importante. E colgo l’occasione per complimentarmi con tutti i sindaci per la proposta avanzata a Letta. Mi sono intrattenuto con molti di loro, come i sindaci di Firenze Dario Nardella e di Prato Matteo Biffoni, e mi sono confrontato su questioni politiche e amministrative. Ringrazio anche il coordinatore Ricci per la possibilità di continuare giornalmente questo confronto tramite la chat dei sindaci dem, un canale che reputo estremamente positivo e costruttivo. Mi deludono, tuttavia, le parole di Boccia che dimostrano invece quanto in Campania il Pd sia sempre più allo sbando e vittima di beghe di quartiere” conclude Festa.