Parcometri, tra mugugni e consensi oggi al vaglio della Giunta

0
5

Avellino – Caso parcometri: mentre l’opposizione sollecita l’urgente convocazione del Consiglio, l’esecutivo si appresta a dare il via libera alla nuova proposta di tariffazione agevolata per i residenti: i cittadini privi di garage e posto macchina pagheranno un decimo della quota prevista (7,5 centesimi per le aree blu, 5 centesimi per le arancioni, solo per la prima vettura). L’agevolazione non riguarda però Corso Vittorio Emanuele e Corso Europa. Prezzo pieno, invece, per tutti gli altri. Per le famiglie disagiate, invece, un trattamento particolare: non pagheranno la tariffa per la prima auto. Saranno, inoltre, identificate le cosiddette aree franche (dovrebbero comprendere anche Campetto Santa Rita che ospiterà 600 posti macchina e il Mercatone) pari al 25 per cento del totale parcheggi. In questo caso non si applicherà la tariffa. Il sindaco ha ricevuto l’appoggio della coalizione anche se non mancano contestazioni da parte dell’Udeur, in particolare modo del suo capogruppo Pino De Lorenzo. All’appello non mancano neppure le riflessioni dei residenti che sottolineano come, attraverso la nuova tariffazione, Avellino diventerebbe la città più cara d’Italia in materia di parcheggi e in termini di tassazione. Ma ad ogni modo il primo cittadino Galasso è intenzionato ad andare avanti per chiudere la questione. Oggi la proposta sarà al vaglio dell’esecutivo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here