Ore 23, urne chiuse in Irpinia: Avellino e 41 comuni col fiato sospeso

0
5883

Ore 23, termina (per ora) la due giorni elettorale per il doppio voto amministravo ed europeo in città e in Irpinia. Ora si passa alla lunga maratona del conteggio delle schede.

L’AFFLUENZA – Alle Europee la percentuale definitiva di votanti non raggiunge il 50% in Irpinia con picchi registrati a Domicella (86,72%) e Taurano (82,46%). L’affluenza si conferma invece particolarmente bassa in Alta Irpinia, soprattutto a Guardia Lombardi, Teora e Sant’Angelo dei Lombardi, dove si raggiunge appena il 20% degli aventi diritto. Ben maggiore la partecipazione alle comunali. Il dato medio irpino è del 65%. In città ha votato il 69,34%. La maggiore partecipazione è stata registrata a Taurasi (80%), Domicella (83,76%) e Candida (80,97%): tutti comuni dove l’esito della contesa era scontato.

Sette i sindaci già eletti che, correndo in solitaria, avevano da battere soltanto il quorum. Sono Antonio Tranfaglia a Taurasi, Fausto Picone a Candida, Antonio Spiniello a Grottolella, Giuseppe De Pasquale a Bonito, Michele Spinazzola a Melito Irpino e Gerardo D’Angola a Sant’Andrea di Conza. La grande attesa è in città, dove in sette si giocano la poltrona. Sono Laura Nargi, Rino Genovese, Antonio Gengaro, Gennaro Romei, Aldo D’Andrea, Vittorio Boccieri e Modestino Iandoli. Sedici le liste in campo, un vero e proprio esercito di candidati consiglieri. Per loro, così come per gli altri aspiranti amministratori nei comuni, sarà una lunghissima attesa visto che lo scrutinio delle schede blu partirà solo dalle ore 14:00 di domani.

Cominciato invece, proprio in questi minuti, lo spoglio delle schede arancioni, quelle destinate al rinnovo del Parlamento della Ue. Gli irpini in corsa sono nove, due dei quali (Ines Fruncillo e Nicola D’Ambrosio) figurano nel listino di Fratelli d’Italia. Sempre per il Centrodestra in corsa anche Marica Grande per la Lega e Angelo Antonio D’Agostino per Forza Italia. Francesco Todisco corre per il Pd, mentre Maura Sarno per il Movimento 5 Stelle. Alessandra Mariano si gioca l’elezione a Strasburgo e Bruxelles con l’alleanza Verdi-Sinistra. Chiudono il quadro Alfonso Maria Gallo nella compagine Stati Uniti d’Europa e Paola Fanfarillo Manganiello in corsa con Azione di Calenda.