Ordinanza antismog, i commercianti si ribellano: “Si ricorra al Tar”

Ordinanza antismog, i commercianti si ribellano: “Si ricorra al Tar”

30 Aprile 2019

Riceviamo e pubblichiamo una nota di Italo De Cunzo, candidato in rappresentanza dei commercianti nella lista civica La Svolta di Dino Preziosi, sull’ordinanza antismog emessa in mattinata dal Comune di Avellino:

“Inconcepibile, assurda e oltremodo penalizzante la nuova ordinanza che mette definitivamente in ginocchio la città coi suoi abitanti e le varie attività di ogni genere. Siamo scesi in campo quali rappresentanti della categoria dei commercianti proprio per dare valore e concretezza alle nostre ragioni e il buonsenso che ad Avellino si trasformano nel solo blaterare e non combinano mai niente! Noi proveremo a fare quanto altri hanno promesso sempre a parole, mai nei fatti, cominciando da questa decisione che penalizza soprattutto le persone  “meno fortunate”  che hanno una sola vettura e non possono permettersi di scegliere nel parco auto familiare quella con la targa giusta. Non è con lo stop a giorno alterni che di risolve il problema inquinamento ne ripeteremo. Intanto per  questa ordinanza va fatto ricorso al Tar”.