Irpinia, muore folgorato: una condanna

E' arrivata una condanna nel processo per la morte di un 29enne folgorato mentre raccoglieva delle ciliegie a San Martino Valle Caudina (Avellino).

0
597

Il tribunale di Avellino ha condannato a un anno e quattro mesi, pena sospesa (niente carcere), e una provvisionale di 10mila euro a favore delle parti civili nonché al risarcimento del danno da liquidarsi in sede civile, un 32enne finito nell’indagine per la morte di un 29enne di Pannarano. La tragedia era avvenuta nel giugno del 2016 a San Martino Valle Caudina (Avellino), dove la vittima stava raccogliendo delle ciliegie, quando è rimasta folgorata. L’imputato è indicato come intermediario del lavoro che il 29enne avrebbe dovuto svolgere. I familiari della vittima sono rappresentati dall’avvocato Fabio Russo. L’imputato è difeso dall’avvocatessa Enzapaola Catalano.