Omicidio colposo, assolta Oss irpina

Omicidio colposo, assolta Oss irpina

30 Dicembre 2020

di AnFan – Il tribunale di Bologna ha assolto una 30enne irpina (difesa dall’avvocato Alberico Villani), operatrice socio sanitaria (Oss), che era accusata di omicidio colposo perché, per gli inquirenti, aveva fatto fare la doccia a un ultraottantenne, affetto da grave degrado cognitivo e gravi difficoltà deambulatorie. Senza adottare le dovute precauzioni, con il rischio che l’uomo potesse cadere.

L’anziano, dopo la caduta dal letto per il cedimento di una gamba, aveva battuto la testa riportando un trauma cranico e una emorragia cerebrale oltre alla frattura di un femore. Per la Procura l’imputata aveva poi sollevato dal pavimento l’anziano prima dell’arrivo dei soccorsi, lui era morto otto giorni dopo. Il tribunale di Bologna, dopo sei anni di processo, ha emesso la sentenza di assoluzione nei confronti della trentenne.