Oltre 7 milioni  di euro per i Progetti smart city campani.

Oltre 7 milioni di euro per i Progetti smart city campani.

14 Maggio 2015

Un’opportunità per cento dei 118 comuni della provincia di Avellino: oltre 7 milioni  di euro per i Progetti smart city, in Campania.

Dal 13 maggio 2015 è scattato il count down per inviare la richiesta di partecipazione al bando nazionale che prevede, complessivamente, un finanziamento da 100 milioni di euro per progetti smart city che fanno riferimento ad opere infrastrutturali nei comuni con meno di 5000 abitanti.

La misura è legata al decreto Sblocca Italia, la legge 164/2014.

Il Ministero delle Infrastrutture ha approvato la convenzione sottoscritta con l’Associazione Nazionale dei Comuni Italiani, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 97 dello scorso 28 aprile.

Per la provincia di Avellino si tratta di una grossa opportunità di vedere finanziati interventi a vantaggio della collettività.

In Campania sono 335 i comuni con una popolazione inferiore a 5000 abitanti, di questi quasi un terzo ricadono nel territorio della provincia di Avellino.

Secondo quanto stabilito dalla convenzione, le priorità saranno assegnate a progetti relativi alla qualificazione e manutenzione del territorio nonché alla riduzione del rischio idrogeologico; alla riqualificazione e all’incremento dell’efficienza energetica del patrimonio edilizio pubblico, nonché alla realizzazione di impianti di produzione e distribuzione di energia da fonti rinnovabili; alla messa in sicurezza degli edifici pubblici, con particolare riferimento a quelli scolastici, alle strutture socio-assistenziali di proprietà comunale e alle strutture di maggiore fruizione pubblica.

Dei cento milioni complessivi previsti per il Bando piccoli campanili, alla Regione Campania ne sono stati assegnati 7.759.503,26.

I progetti ammessi a finanziamento sono quelli presentati dai comuni o da associazioni di comuni che non superino i 5000 abitanti e che prevedano investimenti compresi tra i 100.000 ed i 400.000 euro.

La graduatoria verrà stilata seguendo l’ordine cronologico di presentazione delle domande fino al raggiungimento del plafond concesso alla Campania, ecco perchè sarà importante farsi trovare pronti e con idee che siano vincenti.

I comuni che risulteranno ammessi al finanziamento dovranno pubblicare il bando di gara o la determinazione a contrarre entro il 31 agosto prossimo.

 


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.