Occupa casa popolare per i figli minori e sfuggire al marito violento: assolta

0
1174

SOLOFRA- Assolta dall’accusa di occupazione abusiva di un alloggio popolare (il reato di invasione di terreni o edifici aggravato dal fatto che quello nel mirino era anche pubblico) a Turci Castello non solo perché era finalizzato a dare un tetto a tre figli minori, ma verosimilmente anche per sottrarsi alle violenze del marito.

Il motivo dell’assoluzione sarà ufficiale solo al momento del deposito della sentenza. Ma appare probabile che allo “stato di necessità”, che è legato al fatto che la donna volesse dare un tetto ai ragazzi, si possa essere aggiunto proprio quanto fatto emergere nel corso dell’istruttoria in aula dal penalista Alberico Villani che ha prodotto una documentazione giudiziaria per cui, nello stesso periodo in cui era intervenuta l’occupazione abusiva (settembre 2021) c’era stato anche uno dei più gravi fatti di violenza e minaccia nei confronti della donna imputata.

Agli atti ci sono proprio i provvedimenti adottati per evitare che dopo una escalation di episodi di violenza ci fosse un epilogo più grave. Bisognerà però attendere come il giudice ha motivato il provvedimento che è stato emesso qualche giorno fa e quanto ha inciso proprio questa vicenda correlata segnalata dal difensore.