Nuovo tribunale, Festa incontra gli avvocati: “Uffici giudiziari tra Comune e convento San Generoso”

0
2044

Spostamento del Tribunale di Avellino e degli uffici giudiziari in generale, oggi pomeriggio il sindaco Gianluca Festa ha “incassato” la condivisione dell’Ordine degli avvocati del capoluogo irpino sulla sua proposta avanzata in maniera formale.

Rispetto all’esigenza di far sì che Palazzo di Giustizia abbia una sede unica, il primo cittadino ha messo sul tavolo la proposta di far traslocare il Tribunale presso la sede del Comune, presso la palazzina dove è ubicata l’anagrafe e presso convento San Generoso, in via Tedesco.

Nel giro di nemmeno un chilometro, potrebbe nascere la tanto auspicata cittadella giudiziaria. Cittadella che però, a detta del sindaco, non può che essere fatta in due strutture differenti, ovvero quelle da lui indicate, in considerazione degli immobili comunali ad oggi disponibili e nel rispetto, in ogni caso, delle esigenze manifestate dal Consiglio dell’Ordine.

Le proposte di Festa, in linea di principio, sono state “sposate” dall’Ordine. Ma gli avvocati hanno chiesto al sindaco di redigere un rigoroso studio di fattibilità in relazione allo spostamento degli uffici giudiziari presso i due plessi indicati.

Pertanto, “la questione relativa al trasferimento del Giudice di Pace è subordinata alla valutazione dello studio di fattibilità”, ribadiscono gli avvocati.

Si tenta dunque in ogni modo di sbloccare l’empasse e portare la città ad avere una nuova sede del Tribunale in tempi nemmeno troppo lunghi.

Un dato che accomuna ulteriormente le due “parti” è la preoccupazione riguardo l’idoneità della struttura del Tribunale ad ospitare l’attività giudiziaria.