Nuovo decreto, soggetti con febbre 37,5 devono stare a casa. Le regole per i luoghi di culto

Nuovo decreto, soggetti con febbre 37,5 devono stare a casa. Le regole per i luoghi di culto

17 Maggio 2020

Nel nuovo decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, è stabilito che i soggetti con febbre 37,5 devono stare a casa. Da domani l’accesso in chiesa, invece, è consentito solo nel rispetto della distanza di almeno un metro. “L’accesso ai luoghi di culto -si legge nel testo definitivo del provvedimento sulle riaperture- avviene con misure organizzative tali da evitare assembramenti di persone, tenendo conto delle dimensioni e delle caratteristiche dei luoghi, e tali da garantire ai frequentatori la possibilità di rispettare la distanza tra loro di almeno un metro”. E ancora: “Le funzioni religiose con la partecipazione di persone si svolgono nel rispetto dei protocolli sottoscritti dal governo e dalle rispettive confessioni”.