Nuovi equilibri, si ritorna in aula: esce Rosato entra Laurenzano… e

9 Gennaio 2006

Ente Provincia – Si ritorna in aula nelle sedute del 12 e 13 gennaio (dopo l’ok dei capigruppo) e il Parlamentino dovrà prendere atto di due importanti passaggi politici. Il primo, riguarda la surroga di Pino Rosato, il consigliere provinciale che si è dimesso dopo la nomina a manager dell’Azienda Ospedaliera Moscati. A subentrargli è il medico di Atripalda, Aldo Laurenzano che ritorna in consiglio dopo la passata esperienza con l’amministrazione Maselli. L’attenzione politica chiaramente riguarda la sentenza esecutiva del Tar che ha preso atto del ricorso del forzista Lanni a danno dei rappresentanti dello Sdi che di fatto, in attesa del ricorso al Consiglio di Stato, dovranno rinunciare alla presenza di due consiglieri, Giacomo Carpenito e Trifone Greco. Pertanto, tranne notifiche dell’ultimo minuto presso la segreteria generale dell’Ente di Palazzo Caracciolo, il consiglio vedrà la presenza di due nuovi rappresentanti, appunto Lanni per Forza Italia e Rizzi per la Margherita. Il dibattito che si aprirà giovedì prossimo, sarà incentrato sulle valutazioni politiche della Cdl che esce rafforzata con una nuova unità e i nuovi equilibri interni alla maggioranza guidata da Alberta De Simone. Allo stato, il centrosinistra di Palazzo Caracciolo si troverà nella seguente condizione: dieci rappresentanti alla Margherita, cinque ai Ds, due all’Udeur, uno al Pdci, uno ai Verdi, uno a Rifondazione Comunista. Probabilmente, in attesa di una verifica che si prospetta dopo le elezioni politiche di aprile, il 2006 dell’Ente Provincia si apre con i primi fuochi d’artificio in considerazione delle attese e delle diverse rappresentanze politiche che compongono l’esecutivo del Parlamentino.


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.