Non solo il Centro di Valle, ad Avellino il Polo per l’Autismo coordinato da Unisa

0
981

Non solo il centro di Valle, Avellino è pronta a ospitare già dai primi mesi del 2024 un vero e proprio Polo per l’Autismo che comprenderà la struttura di Contrada Serroni, un centro di ricerca da realizzare in via Morelli e Silvati e degli alloggi per i ragazzi autistici. A coordinare scientificamente questi interventi sarà l’Università di Salerno, come svelato questa mattina in conferenza stampa dal sindaco Gianluca Festa, dal Rettore di Unisa Vincenzo Loia e dalla professoressa Rita Patrizia Aquino, ordinaria di Farmacia.

Un polo definito d’eccellenza dalla fascia tricolore che prevede tre ambiti di intervento: la somministrazione delle terapie presso la struttura di Contrada Serroni, il polo di ricerca con uffici e laboratori all’avanguardia presso la costruenda struttura di via Morelli e Silvati (nell’area dell’ex istituto scolastico Scoca) e gli alloggi da realizzare e destinare alle famiglie e ai pazienti sempre nel quartiere di Valle. Dei tre, solo la casa blu sarebbe pronta a un’apertura in breve tempo. “Mancano dei piccoli interventi di manutenzione” precisa Festa. Per quanto riguarda, invece, la struttura di Via Morelli e Silvati, i lavori saranno completati nei primi mesi del 2024. Più complicata infine la questione alloggi.

“Le terapie – scandisce il primo cittadino – saranno fornite attraverso operatori che saranno individuati da Unisa nei centri di eccellenza italiani”. Non è escluso che ci si interfacci anche con l’Asl, lo stesso rettore Aloia ha annunciato che per la parte assistenziale incontrerà il manager di via Degli Imbimbo Mario Ferrante.