Pratola Serra, “Non si può morire di lavoro”: proclamato lo sciopero

0
1685
Operai_Stellantis

Pratola Serra – “Non si può morire di lavoro. Un nostro collega è morto sul lavoro mentre svolgeva la propria attività presso il reparto basamento. Un giovane lavoratore che aveva lasciato casa sua per poter svolgere la sua attività non tornerà più a casa sua”.

Così nell’esprimere il cordoglio e la vicinanza di tutti i lavoratori della ex FMA alla famiglia del lavoratore deceduto questa mattina, le segreterie provinciali di Fim, Fiom, Uilm, Fismic ed Uglm di Avellino e le RSA dello Stabilimento di Pratola Serra, che dichiarano uno sciopero a partire dalle ore 10.30 per tutta la giornata di oggi 22 febbraio.

In questi minuti gli operai stanno uscendo dalla fabbrica.

AGGIORNAMENTO
Gli operai sono tutti all’esterno dello stabilimento Stellantis. Dolore, preoccupazione, rabbia per quanto accaduto sono i sentimenti che predominano in questo momento tra loro. Proprio ieri i sindacati ed i lavoratori dei settori edile e metalmeccanico hanno tenuto una manifestazione di protesta davanti ai cancelli dell’Fca di Pratola Serra ed in Piazza Libertà davanti alla sede della Provincia, per sensibilizzare contro le morti sul lavoro.