“Non mi fermo davanti al Tar, l’ordinanza sarà reiterata”. Scuole, Festa conferma chiusura fino al 22 dicembre

“Non mi fermo davanti al Tar, l’ordinanza sarà reiterata”. Scuole, Festa conferma chiusura fino al 22 dicembre

12 Dicembre 2020

“Di certo non tutti saranno contenti della mia scelta, ma sconfiggere il virus ed evitare la diffusione del contagio è l’unica cosa che possiamo fare e per far sì che ciò accada le scuole non possono riaprire in presenza, sia quelle dell’Infanzia che le prime classi delle Primarie. Per cui domani andrò a reiterare la mia ordinanza e non mi fermo davanti al Tar”.

Tocca al sindaco di Avellino, Gianluca Festa, intervenuto in diretta social, fare finalmente chiarezza sulla querelle scuole nel capoluogo. Ricordiamo che la fascia tricolore aveva predisposto la chiusura fino a dopo le festività natalizie tramite ordinanza poi sospesa dal Tribunale amministrativo regionale su ricorso presentato da alcuni genitori.

Le scuole, dunque, restano chiuse in città fino al 22 dicembre. Domani arriverà una nuova ordinanza del sindaco Festa, che assicura tuttavia che si lavorerà per riportare la didattica in presenza dal 7 gennaio 2021.