L’Irpinia piange la morte di Giuseppe Manfra. Il sindaco di Candida: “Non doveva andare così. Eri un punto di riferimento”

L’Irpinia piange la morte di Giuseppe Manfra. Il sindaco di Candida: “Non doveva andare così. Eri un punto di riferimento”

13 Dicembre 2020

Alpi – Candida e l’Irpinia tutta piangono la morte di Giuseppe Manfra. A soli 41 anni, l’amministratore comunale del paese vicino Atripalda, poliziotto, è morto di coronavirus. Il dolore, lancinante, per la sua scomparsa, si sta palesando su facebook. Giuseppe era molto conosciuto ed era voluto bene da tutti.

Commovente il ricordo del sindaco di Candida, Fausto Picone.

“Caro amico mio, compagno di una vita, amministratore esemplare, giovane candidese, impegnato da anni nel sociale, non doveva andare così. Candida tutta piange la tua dipartita, una comunità affranta ed incredula, costernata rispetto a tanto dolore. Rappresentavi per tutti Noi una luce, un punto di riferimento alto, una bussola, eri un instancabile organizzatore di eventi e manifestazioni, sempre educato e disponibile con tutti”.

“I Nostri programmi, i Nostri progetti, i Nostri sogni, continueremo a rincorrerli ed a Realizzarli. Tu da lassù, guida i miei passi ed il mio lavoro amministrativo e politico, avendo la consapevolezza che un giorno, in un qualsiasi luogo ci rincontreremo e continueremo a ridere e divertirci… Ciao Peppino, amico per sempre….”.