“Non coprite i vostri occhi”: l’arte irpina per i bambini afgani

0
37

“Non coprite i vostri occhi” è un evento benefico che si lega all’arte irpina in favore dei bambini afgani, accolti, insieme alle loro famiglie, dal comune di Sant’Angelo dei Lombardi e da quello di Montoro.

Da qui la serata di beneficenza destinata ad una raccolta fondi, promossa da Rosanna Repole, che avrà luogo il 4 novembre alle ore 18.30 presso gli spazi della Sala teatrale del Centro sociale intitolato a Don Bruno Mariani di Sant’Angelo dei Lombardi.

In tal senso, si è pensato di connotare proprio attraverso l’arte irpina questo atto di donazione: l’intero importo sarà devoluto in favore dei piccoli qui ospitati.

Gli artisti Gabri Aulisa, Luca Branca, Maria Rachele Branca, Flavio Grasso, Vittorio Iannino, Alessandra Lanzetta, Alessandro Petriello, Simona Schiavone, Emiliano Stella ed Ernesto Troisi presenteranno, a titolo gratuito, una loro opera, che verrà poi acquistata ad una quota simbolica dagli imprenditori che hanno aderito, ovvero (in ordine alfabetico): Sabino Basso, Giuseppe Bruno, Salvatore Cianciulli, Giuseppe De Matteis, Emilio De Vizia, Antonio Iuliano, David Marraffino, Carlo Matarazzo, Stefano Scauzillo e Valerio Zampino. L’assegnazione delle opere verrà fatta per sorteggio, proprio a voler rimarcare la finalità benefica di questa compra-vendita di opere.

Sarà a cura di Rossella Della Vecchia, autrice anche dei testi critici che confluiranno nel catalogo legato all’evento, al quale ha collaborato il fotografo Antonio Bergamino, la scelta delle opere presentate, inedite o già realizzate in precedenza: in alcuni casi si avrà un richiamo diretto alla questione afgana, in altri si tratterà di una donazione avulsa dal tema in senso stretto, ma che concettualmente vi si lega, per affinità o per contrapposizione.

L’intento comune quindi è quello di contribuire alla causa, cercando alimentare un circolo virtuoso tra il mondo dell’arte e la realtà del volontariato per una forma di solidarietà che comunque ritorna sul territorio come azione concreta, favorendo l’integrazione con la comunità d’accoglienza.

La conferenza stampa dell’evento si terrà, in concomitanza all’esposizione delle opere donate dagli artisti, il 3 novembre alle ore 10:00 presso il Carcere Borbonico di Avellino.