“No alla chiusura totale dei locali. Ma bisogna rispettare le regole, altrimenti lo faremo”. Covid-19, parla il sindaco Festa

“No alla chiusura totale dei locali. Ma bisogna rispettare le regole, altrimenti lo faremo”. Covid-19, parla il sindaco Festa

9 Marzo 2020

Alpi – “Siamo tutti concentrati, in questo momento, verso il rispetto del Decreto del Presidente del Consiglio su tutto il territorio. Evitiamo assembramenti e folle di persone”. Gianluca Festa, sindaco di Avellino, parla dell’emergenza coronavirus al termine della riunione in Prefettura. “I controlli saranno effettuati di concerto con le forze dell’ordine. In questo momento – prosegue – serve la massima collaborazione da parte di tutti. Non bisogna guardare queste misure come una punizione, ma come una forma di prevenzione per evitare poi restrizioni maggiori”.

Il sindaco Festa chiede massima collaborazione, dunque, a tutti, anche sulla movida, dopo le foto che sono circolate in rete in queste ore e che mostravano giovani poco sensibili alle prescizioni. “Tutti devono comprendere che, in questo momento, serve un minimo di sacrificio. Occorrono responsabiltà e collaborazione per evitare misure più restrittive che ci auspichiamo di non dover prendere. Dobbiamo assolutamente evitare che ci sia la diffusione del contagio. Più ci proteggiamo, più mettiamo al sicuro la nostra comunità”.

Ai gestori dei locali, il primo cittadino dice: “Devono attenersi alle prescizioni, sono contro la chiusura totale. Ma se vogliono evitarla, visto so che è un sacrificio, serve la loro collaborazione, partendo i controlli, se qualcuno fosse trovato a infrangere le norme, partirebbero le sanzioni. I controlli li faremo di concerto con le forze dell’ordine e con la polizia municipale rispetto ai locali che richiamano più persone. La gente comunque mi sembra stia capendo che è meglio restare a casa in questo periodo”.