Niente scuola senza vaccino, multe salate per i genitori

0
19
Doctor giving a child an intramuscular injection in arm, shallow DOF

A partire da oggi non potranno essere ammessi a scuola i bambini non vaccinati, come previsto dal decreto legge Lorenzin approvato nell’estate del 2017. Le limitazioni si applicheranno nel caso in cui i genitori avessero presentato un’autocertificazione sull’avvenuta vaccinazione a inizio anno scolastico, quindi nello scorso settembre, senza poi dimostrare concretamente di avere fatto somministrare i vaccini ai loro figli. Il decreto Lorenzin prevede inoltre una multa per chi frequenta la scuola dell’obbligo tra i 7 e i 16 anni senza essere in regola con le vaccinazioni; la sanzione non è però stata quasi mai applicata finora.

Nei giorni scorsi il ministro dell’Interno, Matteo Salvini, aveva proposto alla sua collega della Salute, Giulia Grillo, di concedere una proroga per rinviare la piena applicazione del decreto Lorenzin sui divieti per l’accesso a scuola. Pur essendosi dichiarata più volte contraria a un obbligo per i vaccini, Grillo non ha dato seguito alla richiesta di Salvini, mantenendo invariata l’impostazione del decreto e le previste limitazioni di accesso.

Da oggi, quindi, i bambini non vaccinati non potranno essere accolti negli asili nido e nelle scuole materne, salvo i loro genitori non dimostrino concretamente di averli vaccinati. Dai dati circolati finora si parla di qualche centinaio in tutta Italia. I genitori contrari alle vaccinazioni avevano del resto già deciso di non mandare all’asilo i loro figli, evitando in questo modo l’obbligo.