Natale e Capodanno: perché conviene andare a Sharm el-Sheikh

0
857

Sharm el-Sheikh è una delle destinazioni che meritano di essere prese in considerazione da chi ha intenzione di trascorrere le vacanze di Natale al mare e, soprattutto, al caldo. Si tratta di una meta molto apprezzata dai turisti anche grazie alla distanza ridotta dal nostro Paese, oltre che per i costi abbordabili, a maggior ragione nel caso in cui si effettui la prenotazione con un certo anticipo. Mentre nei mesi estivi le temperature si aggirano tra i 35 e i 45 gradi, durante l’inverno la media va da un minimo di 20 a un massimo di 25 gradi. Ciò vuol dire che, in ogni caso, ci si può dedicare a nuotate e immersioni.

Gli sport acquatici

Un viaggio di Natale a Sharm El Sheikh può essere il regalo perfetto per tutti gli appassionati di sport acquatici come lo snorkeling, il canottaggio e il windsurf. È un vero piacere divertirsi in mare, anche perché le attività a cui ci si può dedicare sono molteplici, a cominciare dall’osservazione della barriera corallina, che in questo punto della costa del mar Rosso è davvero unica. Tanti sono i vantaggi che scaturiscono dalla decisione di prenotare in un resort, dato che in questo tipo di struttura viene fornita l’attrezzatura necessaria per le immersioni; nulla vieta, poi, di rivolgersi a gruppi organizzati.

Che cosa vedere

Ma le esplorazioni marine rappresentano solo una delle tante possibilità che ci si può concedere nel corso di una vacanza a Sharm a Natale. Vale la pena, infatti, di valutare anche l’idea di cimentarsi in un’escursione: una delle mete più tradizionali in tal senso è il deserto del Sinai, che può essere raggiunto a bordo di un quad o di una jeep, ma anche su un cammello o a cavallo. Da non dimenticare inoltre le visite effettuate al parco marino di Ras Mohammed, mentre l’isola di Tiran può essere scelta come destinazione per una gita in barca. Uno dei vantaggi offerti dai resort consiste nella possibilità di usufruire di pacchetti molto convenienti, con soluzioni per tutte le esigenze.

Perché andare a Sharm el-Sheikh a Capodanno

Ci sono davvero un sacco di motivi, quindi, per scegliere Sharm come meta per una vacanza tra Natale e Capodanno: per esempio l’occasione di andare alla scoperta di luoghi deliziosi per vivere sensazioni mai sperimentate in precedenza. Un’opportunità da cogliere è quella di passare nel deserto la notte di Capodanno con una cena vissuta a breve distanza dalla città, così da attendere l’arrivo del nuovo anno sotto un cielo pieno di stelle. Trascorrere le vacanze natalizie al caldo non è un’utopia, dunque, ma un sogno che si può concretizzare: per una volta si può mettere da parte la tradizione e decidere di accantonare il classico cenone con i parenti, per concedersi un viaggio memorabile. Per di più in inverno non ci sono quei problemi di afa e di temperature torride con cui si avrebbe a che fare in estate, e anche il numero di turisti è ridotto rispetto all’affollamento dei mesi di luglio e agosto. Perché non partire, allora?