Nasconde cocaina nel ripostiglio di casa, ma il fiuto di Luna non fallisce

0
1091

Procede ininterrotta l’azione dei Carabinieri del Comando Provinciale di Avellino nel contrasto al fenomeno dello spaccio di droga: la lotta senza quartiere sta permettendo di assicurare vari spacciatori alla Giustizia e, nel contempo, sequestrare considerevoli quantitativi di sostanze stupefacenti.

In tale contesto un’altra indagine è stata condotta dai Carabinieri dell’Aliquota Operativa della Compagnia di Solofra, che ha portato alla denuncia di un trentenne di Montoro per “Detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio”, nonché per il reato di “Ricettazione”.

Nella mattinata di ieri, nel corso della perquisizione eseguita nell’abitazione dell’uomo, il fiuto di “Luna” (questo il nome del cane antidroga del Nucleo Carabinieri Cinofili di Sarno che ha partecipato all’operazione) è stato attirato dall’odore di alcune dosi di cocaina, occultate in una custodia per occhiali nascosta all’interno di un ripostiglio.

L’attività, proseguita presso un altro immobile nella disponibilità del soggetto, ha consentito inoltre di rinvenire numerose confezioni di carta abrasiva (oltre un migliaio) di provenienza in corso di accertamento, per un valore commerciale di circa 5mila euro.

Quanto rinvenuto è stato sottoposto a sequestro e il trentenne deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino.