Napoli – L’omaggio degli artisti irpini a Salvatore Emblema

0
2

Napoli – Sono trascorsi 2 anni dalla scomparsa di Salvatore Emblema ed il mondo artistico ne avverte la mancanza. Nell’arte napoletana, ma anche più ampiamente, nel contesto nazionale ed internazionale ha lasciato un vuoto. La sua scomparsa è una perdita significativa per tutta l’area vesuviana, di cui Salvatore Emblema aveva saputo ergersi a rappresentante significativo e consapevole delle istanze, dei bisogni ed anche delle risorse interne. In tale prospettiva, appare giusto ricordare la figura e la personalità di tale maestro ed il modo che appare più convincente per farlo è quello di non limitarsi ad una semplice memoria rievocativa, ma ad una chiamata a raccolta di artisti che concorrano – ciascuno secondo la propria sensibilità creativa – a dar vita ad una mostra espositiva in cui l’omaggio alla personalità di Salvatore Emblema costituisca il motivo ispiratore e saliente. La mostra prevede la chiamata a raccolta di 32 artisti che non dovranno semplicemente limitarsi a conferire alla rassegna espositiva una propria opera, ma dovranno, piuttosto, confrontarsi con gli strumenti stessi d’intervento di Salvatore Emblema – in particolare con la tela di sacco – per cimentarsi in una proiezione creativa che non debba imitare, evidentemente, lo stile di Emblema, ma che intenda, però, al tempo stesso, rievocarne le logiche strumentali e gli ambiti operativi. Le opere realizzate dagli artisti invitati saranno, perciò, prodotte su tela di sacco e saranno eseguite con la massima libertà ispirativa e compositiva secondo le logiche creative proprie di ciascun artista invitato. La rassegna non sarà una mera raccolta d’opere senza ragioni che ne governino l’insieme, ma, piuttosto, il prodotto complessivo d’un progetto guidato ed animato da un disegno critico per il cui orientamento viene incaricato il Prof. Rosario Pinto che ha lungamente studiato la personalità di Salvatore Emblema, documentandone l’attività nel contesto di studi storico-critici. Con tali premesse e con la guida organizzativa della Associazione Culturale ‘Onlus’ “Il Ponte” di Nocera Inferiore e, in particolare, con l’ausilio di Domenico Pagano, che è stato per lunghissimi anni amico, sostenitore e consulente di Salvatore Emblema, si definisce questo progetto di mostra espositiva che dovrà rappresentare anche un momento di chiamata a raccolta più larga degli artisti e del pubblico intorno all’istituzione del “Museo Emblema” già voluto e creato qualche anno fa nel contesto del “Parco Nazionale del Vesuvio” ed alla cui guida il maestro di Terzigno aveva voluto proprio le due personalità di Rosario Pinto e Domenico Pagano, rispettivamente responsabili della direzione artistica il primo e di quella organizzativa il secondo. E’ stata data adesione da parte di 32, tra i più rappresentativi artisti operanti nel nostro territorio: Ambrosone, Auriemma, Crescenzi, Alaaeddin, Calmieri, Cioffi, Guarino, Scarpati, Falace, Alfano, Angiuoni, Gazzella, Ferrenti, Ariano, Rossi, Cofano, Francese, Gazzella, Falace, Coppola, Gazzella, Schiano, Petti, De Curtis, Di Costanzo, Piccirillo, Spataro, Sy O, De Rosa, Canfora, Fortunati, Grossi, Scotto.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here