“Movida”, controlli a tappeto dopo gli attentati: la risposta dello Stato a Contrada

“Movida”, controlli a tappeto dopo gli attentati: la risposta dello Stato a Contrada

28 Agosto 2020

Il Prefetto di Avellino, Paola Spena, lo aveva assicurato al sindaco. Pasquale De Santis, primo cittadino di Contrada, la settimana scorsa si era recato a Palazzo di Governo dopo l’ennesimo raid incendiario avvenuto a Contrada. Un atto che aveva, ed ha, fatto salire la tensione in paese, dove, negli ultimi mesi, di episodi del genere se ne sono verificati diversi.

Più rinforzi a Contrada, più controlli, aveva assicurato il Prefetto. Detto, fatto. Ieri sera, polizia e carabinieri hanno effettuato controlli a tappeto nei luoghi più frequentati, compresi i bar aperti. Pattuglie provenienti da Napoli ed Avellino. Sotto controllo la “movida” che, da un po’ di tempo a questa parte, desta preoccupazione.