Motorini ‘selvaggi’ anche Cervinara si attrezza

18 Settembre 2005

Anche Cervinara si attrezza contro motorino selvaggio. Per salvaguardare l’incolumità dei guidatori delle ruote, ma anche dei tanti passanti soggetti alle spericolatezze dei conducenti, scende in campo il comando dei vigili urbani e si applica la legge che porta fino alla confisca del motorino. Un manifesto affisso sulle mura del paese a firma del comandante dei vigili urbani Pasquale Ricci informa in maniera dettagliata che da questo momento dovranno tenere i guidatori di ciclomotori e motocicli. Quando saranno commesse violazioni amministrative e al codice della strada, come ad esempio la guida senza casco, il mezzo sarà confiscato e non più restituito. Un intervento molto atteso quello dei vigili urbani, in considerazione del fatto che le scorribande dei guidatori dei motorini aveva reso impossibile ai cittadini camminare persino sui marciapiedi. Tutti senza casco e a velocità folli, incuranti del pericolo. I risultati subito si sono visti, i vigili urbani, ma anche la Polizia di Stato, dalla giornata di ieri hanno iniziato una serie di controlli in tutto il territorio, che ha coinvolto anche la vicina Rotondi per reprimere il verificarsi di queste infrazioni. Una decisione che si attendeva da tempo, salutata con soddisfazione, con i controlli che devono continuare sempre e non come spesso accade solo nei giorni di pubblicizzazione del provvedimento. (p.r.)


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.