Morta nella pineta, dopo sei anni ci sarà il processo

Morta nella pineta, dopo sei anni ci sarà il processo

3 Maggio 2021

Il primo maggio di sei anni fa la studentessa Sonia Cuomo perse la vita nella pineta Fusaro ad Avella, precipitando in un torrente sottostante la radura dopo un volo di dieci metri. Il prossimo 22 maggio dovrebbe finalmente iniziare il processo per la morte della 15enne di Ponticelli, rappresentata dall’avvocato Gerardo Di Martino.

Per omicidio colposo sono imputati il sindaco di Avella e un responsabile pro-tempore dell’ufficio tecnico del Comune. Il processo dovrà accertare se ci siano stati profili di responsabilità nel decesso. A partire dal vaglio della ricostruzione della Procura, che ha ipotizzato come le recinzioni del parco del Fusaro ad Avella fossero inadeguate e che per questo motivo la ragazza non si accorse del pericolo.