Montoro Democratica: “Pozzi di Chiusa, viva soddisfazione. Acqua di colore marrone, i cittadini vanno informati”

Montoro Democratica: “Pozzi di Chiusa, viva soddisfazione. Acqua di colore marrone, i cittadini vanno informati”

18 Luglio 2020

Il partito Montoro Democratica, in merito alle problematiche dei pozzi di Chiusa, ove fuoriusciva acqua di colore marrone, sono corsi ai ripari iniziando un attento lavoro di monitoraggio.

“Sono stati avviati i lavori di monitoraggio, verifica ed accertamenti dello stato dei luoghi e delle condotte al campo pozzi di Chiusa. Questi pozzi erano stati chiusi nel gennaio 2014 con ordinanza commissariale in via cautelativa, stante la grave situazione di inquinamento della falda da tetracloroetilene con punte altissime nella vicina area di Consolazione in tenimento di Solofra.

È stato notevole e duro l”impegno profuso nell’arco di quegli anni, sia per assicurare elementi di certezza operative alla Comunità, che per sfondare il muro di gomma di una burocrazia resistente all’assunzione di responsabilità. Ci riuscimmo e fu possibile nel giro di qualche anno ad attivare il campo pozzi di S.Eustachio, che era e rimane più che sufficiente alle esigenze idriche del montorese.

Dopo tanto impegno, insieme all’allora presidente De Stefano, riuscimmo ad ottenere dalla Regione Campania l’approvazione ed il finanziamento dell’intervento di potabilizzazione del campo pozzi di Chiusa per circa 800.000 euro. Da allora ricomincia l’impegno dei tavoli stancanti in Prefettura per ripartire. Altra storia questa, lunga e defaticante, ma niente è perso quando si raggiungono i risultati perseguiti e sperati. Finalmentente ci siamo.

La potabilizzazione di questi pozzi assicura una tranquillità di ampio respiro nell’ erogazione idrica per la nostra Comunità. È bene puntualizzare che questa derivazione andrà a beneficiare anche altri Comuni a noi vicini, stante la ricchezza della nostra falda. Prendiamo atto positivamente del risultato che si raggiunge e possiamo decisamente affermare che è di portata straordinaria. È giusto però che i montoresi vengano raggiunti da preventive informazioni che non siano limitate alle sospensioni idriche. Questa mattina, giorno 18 luglio, ad ultimato termine di sospensione, l’acqua dai rubinetti arrivava di colore marrone denso e dopo qualche ora di colore bianco denso con forte concentrazione e di cloro.

Sarebbe necessario avvisare in tali casi la popolazione che l’acqua non può essere utilizzata per uso potabile per un arco di tempo definito. Confidiamo in una maggiore attenzione su queste cose di particolare importanza nella vita della Comunità ed esprimiamo viva soddisfazione per i lavori prossimi alla realizzazione di potabilizzazione del campo pozzi di Chiusa. Passa il tempo e non invano quando c’è l’impegno sui problemi veri della Comunità che trova realizzazione. Nel tempo risiede la verità dei giusti. Sempre attenti ed impegnati per il bene comune”.