Montoro bene comune esclusa dalla Giunta: polemica con Bianchino

0
5

Montoro Bene Comune esclusa dalla giunta formulata da Mario Bianchino acrive al primo cittadino: “il successo alle amministrative con candidato Sindaco lei dott. Bianchino è motivo di gioia e soddisfazione. Non abbiamo mai dubitato della sua serietà e suo fare della politica un valore, un valore che viene anche dalla sua militanza nella sinistra storica provinciale e regionale, pur cui questo suo essere riteniamo sarà positivo nel ruolo di nuovo sindaco di Montoro. Lei e tutti i cittadini montoresi hanno avuto modo di apprezzare il nostro impegno, sin da subito al suo fianco senza tentennamenti anzi facendoci carico per la parte nostra di SEL della partecipazione dei massimi esponenti anche di caratura nazionale, con il concretizzarsi anche in contributi di idee e progetti sulle tematiche più scottanti, giustizia sociale, ambiente, lavoro, difesa del territorio,politiche giovanili,rispettando gli impegni presi in campagna elettorale in ogni frazione in cui siamo stati. Fin dall’inizio, lei Dott. Bianchino ha apprezzato questo nostro impegno politico militante e volontaristico, gioioso e concreto, per questo in campagna elettorale ha ritenuto opportuno rispettare sotto ogni forma la nostra autonomia. In qualità di candidato a sindaco ha sempre affermato di essere molto felice di avere persone come noi con grande senso civico e morale nella sua squadra perché condivide le nostre idee, il nostro operato, la nostra genuina “freschezza”, non tralasciando di riconoscere al gruppo organizzato di Sel della lista Montoro Bene Comune, quale unico partito sul territorio portatore negli anni scorsi di un’azione politica di opposizione seria puntuale e di proposte fattuali. Di tutte queste cose le siamo grati, pertanto le ribadiamo il nostro impegno in maggioranza, non facendo venire mai meno l’appoggio a quella che sarà l’attività amministrativa volta a cambiare lo status quo, per la giustizia sociale, per l’ambiente, il lavoro e per eliminare le incrostazioni clientelari. Tuttavia questo ci esimerà, anzi eserciteremo un attività di controllo e sprono, con una critica costruttiva e puntuale per quanto riguarda l’operato dell’attività amministrativa. Per questo le facciamo presente che, non avevamo richiesto alcun incontro ufficiale post elezioni, come gruppo MBC perché ritenevamo si sarebbe mantenuto un criterio di rappresentazione delle comunità di Montoro unitamente alla visibilità nell’esecutivo delle liste, così abbiamo atteso e ora ci troviamo a non condividere la scelta dell’esecutivo che esclude la nostra rappresentanza legittimata il 25 maggio con 450 voti, ciascun voto e’ stato conquistato con valori di alta democrazia e con la faticosa convinzione di voler costruire,crescere e migliorare. Lungi da noi qualunque polemica sterile noi riteniamo di essere portatori di valori sociali e politici, di coerenza e lealtà, ma ci sentiamo di chiederle equilibrio con il giusto riconoscimento e rispetto sia per il gruppo MBC ma anche per tutti quegli elettori che ci hanno appoggiato onorati con il voto, riconoscendo in noi la loro rappresentanza. Pertanto le Chiediamo Sig. Sindaco, unitamente a tutta la maggioranza di riaffrontare il discorso della rappresentanza nell’esecutivo tenendo ben presente che tutti insieme abbiamo contribuito alla grande svolta di Montoro sotto lo slogan “NESSUNO RIMARRA’ INDIETRO”! Sicuri che lei sig. Sindaco Bianchino troverà a breve il modo per far si’ che le nostre idee e i nostri progetti possano avere una rappresentanza in esecutivo per contribuire al bene e alla crescita di Montoro e dei suoi cittadini”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here