Montemiletto, si ritorna a scuola: l’augurio del sindaco Frongillo

0
7

Montemiletto – In vista della riapertura delle scuole, il neo eletto sindaco di Montemiletto Agostino Frongillo ha scritto agli alunni delle scuole medie inferiori. Di seguito la missiva del sindaco:

“Care alunne e cari alunni,
l’Amministrazione comunale fa a voi tutti un caloroso augurio per il nuovo anno scolastico. È il nostro primo anno insieme, quindi ci sentiamo tutti tra i banchi di scuola, pronti ad imparare con grande umiltà e con un profondo senso del dovere.
La scuola, dopo la famiglia, è la prima comunità che un civis vive; è il primo spazio nel quale un individuo impara a leggere e scrivere per poter crescere e scrivere le pagine del proprio futuro. Questo cammino deve essere affrontato facendo leva sulla voglia di apprendere e comprendere, guidati dalla sana curiosità di scoprire e scoprirsi.
La scoperta è fatta di confronto, della sensibilità di guardare ciò che ci circonda, chi ci siede accanto, chi è insieme a noi lungo la strada della crescita.
È una strada molto complessa, ma anche profondamente affascinante se affrontata con lo spirito della collaborazione più pura, funzionale a creare una comunità coesa e responsabile. Siamo tutti chiamati a “fare i compiti”, perché tutti dobbiamo rispettare gli spazi e i ruoli e tutti dobbiamo pretendere il rispetto delle singole identità, senza prevaricazioni o sterili protagonismi. Voi bambini, voi ragazzi, siete i primi a dover pretendere il rispetto della vostra purezza, della vostra ingenuità, quella che vi fa brillare gli occhi e che vi permette di stupirvi, di meravigliarvi della bellezza della vita. Dovete partire dai banchi di scuola e costruire le ali su cui far viaggiare i vostri sogni e i desideri che fanno battere il cuore.
Cari bambini, non permettete a nessuno di rubarvi la fantasia, perché la fantasia è il giardino nel quale coltivare la vostra anima e la vostra mente.
Ciò che imparate sui banchi di scuola è la linfa vitale della fantasia. Pensate ad un libro che vi racconta storie di personaggi fantastici o ad una cartina geografica che vi consente di ammirare la terra tutta in un semplice battito di ciglia.

La scuola è teoria da apprendere in una tabellina o in una poesia, ma è anche pratica, è concretezza da vivere con gli esempi, con le azioni, con il fare e il fare insieme.
Un esempio in questo senso è quello dato dal Comitato dei genitori che si è attivato per tinteggiare le pareti della Scuola elementare nel plesso di Montaperto, unitamente a me Sindaco e tutti i consiglieri.
Genitori ed insegnanti si sono messi in gioco in prima persona per rendere la nostra scuola più bella ed accogliente.
L’obiettivo di quest’Amministrazione è rendere i bambini di Montemiletto fieri della loro SCUOLA! Al rientro nelle aule avrete notato qualche imperfezione di troppo, ma non è causata dalla distrazione o dalla noncuranza di chi vi rappresenta nella casa comunale, ma frutto amaro di una situazione economico-finanziaria che non permette grandi sforzi. Vi assicuro che tutte le imperfezioni saranno rimosse con l’esecuzione dei lavori che saranno effettuati al più presto con i fondi già stanziati con il progetto “Scuole Belle”.
L’impegno è e sarà costante perché la scuola è il mattone fondamentale della comunità. Riprendendo il pensiero di un padre della nostra Costituzione, Piero Calamandrei, tanto caro al Vostro assessore alla cultura Dott.ssa Giuseppina Meola, “ la scuola è il sangue grazie al quale ogni giorno si rigenera la democrazia e che non richiede solo competenze tecnico-didattiche, ma necessita, anzi urla a gran voce il bisogno di valori, di principi che ci fanno sentire piccoli-grandi uomini”.
Buon inizio anno scolastico a tutti Voi”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here