Montemiletto – Il 14enne caduto dalla bici è morto nella notte

0
52

Montaperto – Luigi, il ragazzo di 14 anni di Montaperto, non ce l’ha fatta. Il suo cuore, dopo quindici giorni di agonia, ha smesso di pulsare nella notte nel Reparto di Rianimazione del “Moscati” di Avellino. I medici hanno fatto di tutto per strapparlo alla morte ma sin dal ricovero, era il 17 agosto scorso, il suo quadro clinico era disperato: compromissione dei polmoni con conseguente difficoltà respiratorie. Al momento della tragedia accanto lui c’era la madre: la donna non ha lasciato neppure per un momento il suo bimbo, gli stringeva la mano, gli parlava, ed ha tanto pregato ma il drammatico epilogo di Luigi era già stato scritto. I familiari del 14enne sono stati, ovviamente, colti da malore quando i medici nella notte li hanno chiamati per comunicare loro il repentino peggioramento delle condizioni. Luigi, erano le tre circa, si è spento mentre la madre lo stringeva forte al suo petto. Ricordiamo che il 14enne era il 17 gosto quando è rimasto vittima di un incidente. Era in sella alla sua bici e stava percorrendo Via Orno, una strada scoscesa ed in forte pendenza, quando improvvisamente ha perso l’equilibrio finendo rovinosamente in una boscaglia, una sorte di burrone che costeggia la stradina di campagna. Nonostante la solerzia dell’intervento del “118” e le cure mediche dei medici della Rianimazione, dopo 15 giorni di agonia Luigi non ce l’ha fatta.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here