Montemiletto, D’Anna sul Piano Urbanistico: “Tutto da rifare”

0
3

Il Comune di Montemiletto con una Deliberazione del Consiglio Comunale ha adottato il Piano Urbanistico Comunale e il giorno dieci marzo è stato pubblicato l’Avviso di deposito del P.U.C. a seguito del quale decorrevano 60 giorni per la presentazione delle osservazioni. Come era nostro dovere di consiglieri comunali di minoranza, mi riferisco ai colleghi Barone e Minichiello, non ci siamo limitati a partecipare al consiglio comunale per evidenziare le carenze e la mancanza di prospettive future contenute nel nuovo PUC, ma la nostra attività di controllo è proseguita senza sosta anche dopo la pubblicazione dell’Avviso su tutta la procedura adottata, attività che di certo non è ancora terminata. Quello che possiamo dire che grazie al nostro lavoro, portiamo a casa un grande risultato e cioè la revoca dell’Avviso di adozione del PUC e pertanto abbiamo sventato anche il misero tentativo dell’amministrazione di incassare un risultato a ridosso delle elezioni amministrative. Al di là delle norme e delle leggi da rispettare a volte si tratta anche di opportunità politica, un Piano Regolatore Generale non può essere approvato la settimana prima delle elezioni dato che nei 45 giorni prima delle consultazioni elettorali si dovrebbero approvare solo gli “atti urgenti e improrogabili”. Secondo l’evoluzione giurisprudenziale, infatti i limiti alla potestà deliberativa del consiglio nel periodo precedente alle elezioni, trovano la loro ragione di essere nell’esigenza di prevenire ogni interferenza dell’organo in carica con il libero svolgimento della consultazione elettorale e favorire quei consiglieri comunali che rivestono la qualità di candidati al rinnovo dell’organo. Questo colpo messo a segno della minoranza dal punto di vista politico dimostra ancora una volta due cose; da una parte la nostra tenacia e capacità nel contrastare gli atti prodotti da questa amministrazione e dall’altra la pessima figura dei nostri amministratori comunali. Ma veniamo al dunque e cioè alla principale inesattezza contenuta nell’Avviso nella parte che prevede : Il piano comprensivo degli elaborati è depositato in libera visione al pubblico presso la Segreteria Comunale e l’Ufficio Urbanistico del Comune per trenta giorni naturali e consecutivi, decorrenti dalla data di pubblicazione del presente avviso sul BURC. Ebbene, fin da subito ci è parso evidente che il comune si era sbagliato su una cosa che poi non era di poco e cioè che sul termine in cui si possono presentare osservazioni in ordine alla proposta di Puc motivo per cui abbiamo inviato una nota al comune. Infatti, il termine previsto per la per la presentazione delle Osservazioni, contrariamente a quanto risulta riportato nell’Avviso pubblicato sul sito web del comune, sul BURC e sui manifesti pubblici affissi nel comune di Montemiletto, non è di trenta giorni ma è di trenta più trenta ( 60 giorni) dalla data di pubblicazione dell’Avviso sul BURC e che, quindi, è stata assolutamente errata l’interpretazione della L.R. n°16 del 2004 e del successivo Regolamento di Attuazione n° 5 del 2001 nonché la previsione contenuta nel citato avviso; Fatto non da poco se si pensa che a causa di questo grave errore i cittadini, dalla lettura dell’avviso pubblicato nelle modalità sopra descritte e dei manifesti affissi, potevano essere indotti a non produrre le eventuali osservazioni al Piano Urbanistico Comunale nei termini successivi ai trenta giorni riportati nell’avviso pubblicato, cagionando in tal modo agli stessi cittadini un danno irreparabile ed esporre l’ente comunale a ricorsi con il conseguente aggravio di spese per le casse comunali.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here