Montefusco – Sabato 29 agosto è caccia al tesoro

0
3

Anche quest’anno nel suggestivo scenario del Centro Storico di Montefusco si terrà la consueta Caccia al Tesoro “Città di Montefusco” che dall’ormai lontano 1983 anima le antiche strade del borgo. Quest’anno la Commissione, composta da cinque giovani del posto (Igor Iarrobino, Sabatino Barone, Andrea Manganiello, Carmine Barone e Gustavo Adolfo Nobile Mattei), ha deciso di assegnare alla manifestazione un tema medievale legato alle memorie ed alla storia del paese: la mitica Leggenda del Dragone, secondo la quale nel remoto 1421 una creatura infernale infestava le campagne limitrofe finché non venne affrontata e sconfitta dal prode Antonello Castiglione. La gara consiste nella risoluzione di una serie di giochi di abilità e logica e di diversi quesiti che spaziano dalla cultura generale a quella locale, con un occhio di riguardo al patrimonio storico-artistico montefuscano. La verà finalità della competizione, infatti, è la promozione del paese, che come tutti sanno conserva uno straordinario bagaglio di tradizioni e monumenti da riscoprire. La contesa è sempre molto seguita e coinvolge diverse generazioni, soprattutto i giovani i quali dedicano una intera giornata l’anno a questo che è un vero e proprio evento ricco di passione, cultura, divertimento e… persino “dispute e polemiche”!! Quest’anno la Commissione non ha badato a spese nell’organizzare la Caccia: come antipasto, la popolazione ha potuto già dall’inizio di agosto ammirare sulle mura all’ingresso del centro il grazioso striscione raffigurante il logo della manifestazione. Inoltre, il giorno fatidico verrà consegnata ai partecipanti di ogni squadra, la maglietta ufficiale, una delle tante novità introdotte quest’anno, con su impressa l’immagine del Dragone simbolo della Caccia. Oltre a “viziare” i concorrenti con questo omaggio, gli organizzatori regaleranno a tutti dei simpatici adesivi e a metà giornata inviteranno gli iscritti a ristorarsi godendo del frizzantissimo Happy Hour (il tutto ovviamente gratis!!). Anche le premiazioni saranno di primissimo livello! L’ambito Tesoro, oltre ad essere formato dalla somma di tutte le iscrizioni e maggiorato di una somma “X” messa a disposizione dagli organizzatori, sarà caratterizzato da un premio che resterà nel tempo grazie alla sua pregevolissima fattura: un piatto decorato in ceramica artistica recante l’effigie della manifestazione ed ispirato al nobile stemma di Montefusco. A chi si aggiudicherà la Classifica a punti, verrà riconosciuto in premio un piatto in ceramica raffigurante la scena del cavaliere che uccide il drago; la squadra vincitrice di tale premio si aggiudicherà anche una cena presso il locale Ristorante “Castello Borbonico”. La Commissione, per il secondo anno, per perpetuare l’illustre nome di uno storico e giurista montefuscano vissuto nel 1600, promuove il “Premio Eliseo Danza”, per chi saprà risolvere in maniera più brillante e veloce i quesiti relativi alla Storia dell’antica Capitale del Principato Ultra; questo riconoscimento consistente in una pergamena incorniciata e decorata, sarà impreziosito da un esempio della più tradizionale e nobile arte di Montefusco: un merletto a realizzato a “TOMBOLO” da abili merlettaie locali e affiancato da una bellissima confezione di pregiatissimo vino Greco di Tufo DOCG della cantina Terredora di Montefusco. A discrezione della Commissione viene, infine, assegnato anche un “Premio Simpatia” ad un singolo partecipante che si sarà distinto in questo campo. I cinque ragazzi, promotori della Caccia al Tesoro da ormai diversi anni, colgono l’occasione per ringraziare il Comune di Montefusco e la Parrocchia di San Giovanni del Vaglio per la loro forte e determinante collaborazione, nonché tutti i numerosi sponsor che hanno contribuito a mantenere in piedi una manifestazione così accettata e partecipata. La Caccia al Tesoro “Città di Montefusco”, è passata, negli ultimi anni, da semplice gioco ad evento importante, che oltre a far divertire ha assunto, sempre più, rilevanza sociale e culturale, contribuendo ad instaurare ed a sviluppare quel necessario clima di rispettosa convivenza ed aggregazione civile e democratica, necessaria in ogni paese civile. L’appuntamento è per sabato 29 Agosto 2009, alle ore 9:30 in Piazza Castello. (di Mauro Mastroberardino)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here