Montefredane, tentato omicidio: condannato

Montefredane, tentato omicidio: condannato

9 Settembre 2019

di Andrea Fantucchio – Tre anni e otto mesi per tentato omicidio. E’ questa la sentenza, al termine del rito abbreviato, decisa dal gup, Fabrizio Ciccone, per un 41enne di Montefredane accusato di aver accoltellato un ragazzo del posto. Dopo una lite su whatsapp.
Il pm, Paola Galdo, aveva chiesto una condanna a 6 anni e 6 mesi. Gli avvocati, Gaetano Aufiero e Luca Penna, sono riusciti a ottenere una pena più mite.
La difesa aveva chiesto proprio il rito abbreviato, subordinato all’esame della parte offesa. E per questo era stato interrogato, in aula, il giovane ferito. Durante la sua deposizione, c’erano state delle contraddizioni. Ad esempio era stato ritrattato il riferimento a un investimento, con l’auto, menzionato nella prima denuncia. La difesa, che ha annunciato il ricorso in Appello, ha ottenuto che cadesse l’accusa di detenzione abusiva dell’arma. Il 41enne, dopo la lettura della sentenza, è tornato in libertà.