Montefalcione – Per le vie del Borgo: un successo in cifre

0
1

Montefalcione – Tripudio per la kermesse Per le vie del Borgo. Questi i numeri del successo: 40mila visitatori; 8 gruppi etnici di musica internazionale per otto Stati del mondo, per un totale di circa 70 artisti sotto la direzione artistica di Fiorenza Calogero. 6 grandiose istallazioni scenografiche realizzate da Giovanni Caporizzo e Musto Lino con la collaborazione dello scultore Raffaele D’Amato impegnati per quaranta giorni realizzarle; 15 15 i mortaretti che hanno illuminato la Porta dei Leoni di Micene nella serata inaugurale.
30 persone impegnate per le rappresentazioni teatrali sia in strada che itinerante curate da ANSPI – Compagnia Teatrale Porta Rua.
12 guide turiste che nei tre turni di visite guidate hanno fatto registrare il tutto completo sold out in tutte e tre le serate per i Laboratori del Gusto curati dalla Condotta Alta Irpinia Slow Food sapientemente guidata da Vincenzo Basile in collaborazione della Condotta di Avellino che si è occupata dei Laboratori creativi per i bambini grazie all’impegno di Gilda D’Apice ed Elizabeth Iannone.
42 le botteghe ospitate nei locali messi a disposizione dai residenti del Centro Storico; 400 contatti registrati per la diretta streaming che indicano collegamenti da USA – Canada oltre che tutta Europa.
180 i volontari della Pro Loco Emilio Ruggiero che hanno reso possibile il successo dell’Edizione 2009 di Per le Vie del Borgo rappresentati dall’ideatore e anima della manifestazione Ennio Pericolo. Quattro le televisioni che hanno seguito la manifestazione e trenta i siti che l’hanno segnalata in tutto il mondo. Circa una cinquantina i turisti provenienti da fuori regione appositamente giunti a Montefalcione per seguire Per le Vie del Borgo in tutte e tre le giornate. Viva soddisfazione di Telethon per la partecipazione, per il secondo anno consecutivo, come partner dell’evento. Agostino Annunziata, coordinatore provinciale, ha sottolineato quanto sia stato importante non solo il dato economico della solidarietà quanto l’interessamento e la sensibilità dimostrata dalle migliaia e migliaia di visitatori. Last but not least, un’attenzione sempre vigile e cordiale da parte delle Istituzioni sia a livello regionale, provinciale che locale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here