Montecalvo – Fiera S. Caterina: tre giorni tra antiche tradizioni

18 Novembre 2005

Montecalvo – Una fiera che affonda le proprie radici ai tempi delle Crociate. Una fiera che con il tempo ha assunto forme e connotati diversi. Una fiera che ha raggiunto alti livelli rilanciando in maniera efficace, soprattutto dal punto di vista economico, il Comune di Montecalvo. Tutto questo rappresenta la Fiera di Santa Caterina, anche conosciuta come Fiera del Pane, che anche quest’anno si appresta ad aprire battenti. Nata come ponte tra oriente e occidente, tra nord e sud, in una visione universale del mondo fondata sul rispetto reciproco, sulla fratellanza e in armonioso accordo tra le diverse civiltà, oggi la manifestazione vanta il titolo di vera e propria ‘tradizione’, una delle più caratteristiche ed affascinanti dell’Irpinia. Tre giorni su cui si alzerà il sipario domenica 20 novembre, alle ore 10.00, attraverso la Mostra “Arte della Panificazione”, la prima su “I pani d’Italia”. Nel pomeriggio, invece, si passerà all’apertura ufficiale del mercato dei prodotti tipici e alla presentazione della fiera attraverso il convegno “Il cammino verso l’Igp del Pane”. Una occasione di incontro e dibattito a cui parteciperanno il sindaco Giancarlo Di Rubbo, l’assessore all’Agricoltura Antonio Russolillo, l’assessore alla Promozione e allo Sviluppo, Nicola Serafino. Ospiti della manifestazione saranno gli amministratori delle Città del Pane: Mantova, Corciano, Genzano, Senigallia e Priverno. Saranno presenti, inoltre, Alfonso Tartaglia, Capo Stapa-Cepica di Avellino, Giuseppe Barile, presidente consorzio Dop Pane di Altamura, Maurizio Marchetti, presidente “Città del Pane”, Costantino Capone, presidente della Camera di Commercio. Alle 19.30 si passerà alla proiezione del documentario “Montecalvo: Pane e Leggende”. Nella giornata di lunedì le passeggiate tra i vicoli di Montecalvo saranno accompagnate dal convegno “La nuova Pac – occasione per il rilancio del mondo Agricolo”, a cura della Comunità Montana Ufita. Interverranno Giancarlo Di Rubbo, Giuseppe Solitine, presidente Comunità Montana Ufita, rappresentanti di associazioni professionali del territorio, rappresentanti dell’associazione degli allevatori, Fausto Lucchetti, presidente nazionale Allevatori Bovini da Carne, Vincenzo Alaia, assessore provinciale all’Agricoltura, Andrea Cozzolino, assessore regionale all’Agricoltura, Alberta De Simone, presidente della Provincia. Cultura e tradizioni accompagnate dalla degustazione dei prodotti tipici irpini. Si chiuderà con il ballo del Ringraziamento, festa contadina con balli e canti in onore di Santa Caterina. Ultimo giorno, martedì 23 novembre, si procederà alla degustazione guidata del pane, dell’olio e del pomodorino di Montecalvo. Dunque tra le strade irpine il culto di Santa Caterina si sposa in maniera singolare con l’arte delle tradizioni enologiche e gastronomiche locali dando vita ad una occasione di incontro, confronto e ‘sano’ divertimento.


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.