Mercogliano-In manette ristoratore 61enne per tentato omicidio

0
61

Forino – Enrico N., un 61enne noto ristoratore di Mercogliano, è stato tratto in arresto dai Carabinieri della Compagnia di Baiano, guidati dal tenente Massimo Buonamico, con l’accusa di tentato omicidio. Dopo l’espletamento delle procedure di rito, l’uomo è stato associato alla Casa Circondariale di Bellizzi Irpino. Il provvedimento è stato emesso a seguito della sparatoria che si è avuta nella serata di giovedì a Forino. Secondo la ricostruzione degli inquirenti e della Procura della Repubblica di Avellino, Enrico N. intorno alle 20.30 si è recato a Celzi di Forino per incontrare un rappresentante di prodotti caseari, un 40enne del posto, dal quale il ristoratore si forniva per il ristorante di Mercogliano, al quale avrebbe dovuto ottemperare il pagamento. Tra i due sarebbe nata un’accesa discussione: il luogo dell’appuntamento era lo studio legale dell’avvocato Pasquale Nunziata, primo cittadino di Forino. Uno scambio di battute sfociato anche nella colluttazione. Pochi minuti sono bastati perchè il 61enne estraesse dalla tasca dei pantaloni una pistola. Avrebbe sparato alcuni colpi, due con molta probabilità i proiettile esplosi, che fortunatamente non hanno attinto l’ “avversario”. Alla base, dunque, la tragedia fortunatamente sfiorata, un debito. Una tesi che, almeno per il momento resta un’ipotesi in quanto le indagini degli uomini della Benemerita di Baiano sono ancora in corso. Gli inquirenti, infatti, hanno ascoltato sia il 40enne che il ristoratore per risalire alla verità dei fatti. Intanto, è scattato l’arresto: Enrico N. deve rispondere non solo dell’accusa di tentato omicidio ma anche di sparo in luogo pubblico. La pistola usata dal 61enne è stata sottoposta a sequestro: era detenuta illegalmente ed è per questo che è stato accusato anche di porto abusivo d’arma da fuoco. (Emiliana Bolino)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here