Mercogliano, il consiglio piange la dottoressa investita. “Presto interventi per la sicurezza stradale”

0
1215

Ad una settimana esatta dall’investimento mortale della stimata dottoressa Lucia Furno, uccisa da uno – forse due – pirati della strada nel pieno centro di Mercogliano, questa sera il consiglio comunale ha osservato un minuto di silenzio in memoria della donna. Un gesto più che simbolico. Sia il sindaco Vittorio D’Alessio che tutti i componenti della giunta e del civico consesso, sono apparsi anche oggi molto provati dall’episodio che ha sconvolto non solo la comunità alle falde di Montevergine.

Il consigliere comunale di opposizione, Modestino Gesualdo, ha “interrogato” la giunta, chiedendo nello specifico che tipo di interventi l’amministrazione ha in mente per incrementare la sicurezza delle strade di Mercogliano, visti i numerosi incidenti che si sono verificati, non ultimo quello, per l’appunto, della dottoressa Furno. Gesualdo ha ricordato all’amministrazione che è possibile attuare alcuni interventi specifici ed ha proposto uno studio tecnico sulle arterie più a rischio in città e sul tipo di provvedimenti che è possibile attuare.

Non è mancata la risposta della giunta, in primis del sindaco. “Ci siamo recati più volte a Roma e dal Prefetto di Avellino proprio per sollecitare attenzione rispetto a questo argomento così delicato. E questo lo abbiamo fatto già prima del triste e sfortunato evento di lunedì scorso. In diverse zone della città attueremo dei progetti per limitare gli eccessi di velocità. Penso a Torrette, ad esempio, dove saranno collocati dei dossi e delle strisce lampeggianti”.

Gli impegni del sindaco sono stati confermati dal suo vice, Stefania Di Nardo. “Sulla questione ci stiamo lavorando da tempo, abbiamo in programma degli interventi di sicurezza stradale in tutte le zone dove è possibile attuarli. Vorrei ricordare, inoltre, che dagli introiti delle multe, saranno ricavati ulteriori fondi proprio per rendere più sicure le strade di Mercogliano”.