Manzo, l’amica di Romina ascoltata per ore: la ragazza riconosce un’altra persona ripresa dai video l’8 gennaio 2021

0
4125

“Giallo” di Prata Principato Ultra, gli inquirenti, da questa mattina, hanno il nome anche di un’altra persona ripresa delle telecamere la sera dell’8 gennaio 2021. In uno dei video che con tanta costanza i carabinieri del nucleo investigativo di Avellino stanno visionando in questi giorni, si nota una Golf Plus di colore grigio. Più o meno, siamo in prossimità dell’orario in cui Mimì sta per uscire di casa, dopo l’alterco con la figlia Romina.

Questa stessa auto viene vista arrivare da via Nocelleto, ovvero la strada che conduce a casa Manzo. La Golf Plus, giunta all’incrocio, effettua una retromarcia fermandosi davanti al bar Officina 94 dove preleva a bordo un giovane. Dopo circa un quarto d’ora, la macchina fa ritorno e si ferma davanti al bar. Scendono due giovani, uno dei quali – il conducente – si ferma dal lato opposto al bar. Dopo circa un minuto, il giovane in questione entra di nuovo nella Golf e si dirige su piazza Freda verso via Nocelleto.

Uno dei due giovani è già noto agli inquirenti, il secondo è stato riconosciuto questa mattina da un’amica di Romina Manzo, una 19enne che abita proprio nei pressi di casa Manzo e che la sera dell’8 gennaio 2021 era presente alla festa di compleanno.

La ragazza è stata ascoltata dai carabinieri per due ore circa come persona informata sui fatti. Ha reso delle dichiarazioni che gli inquirenti ritengono fondamentali per ricostruire l’intera vicenda. Non solo ha riconosciuto un’altra persona che, fino ad oggi, era ignota, ma ha ricostruito tutta la sera dell’8 gennaio, confermando tutte le sue versioni fornite in precedenza. Dunque, confermando anche che uno degli indagati è rimasto poco tempo alla festa di Romina.

La ragazza in questione è l’ultima con la quale Domenico Manzo ha parlato prima di sparire per sempre. Nella giornata di oggi è stato ascoltato anche un imprenditore della zona. Testimonianza quest’ultima utile a ricostruire tutto quello che si vede dalle immagini di quella sera riprese dalle telecamere.

Ovviamente, le indagini vanno avanti: tutto si basa sulla ricostruzione delle immagini, per l’appunto, sulla testimonianza di persone e sui tabulati telefonici.