Manzo, dal proprietario del bar poche notizie utili. Domani arrivano i Ris

0
3014

Un anno e mezzo è un periodo alquanto lungo ed in molti fanno fatica – o fanno finta – di non ricordare quello che è successo la sera dell’8 gennaio 2021, quando da Prata Principato Ultra scomparve Domenico Manzo. Il lavoro dei carabinieri del nucleo operativo di Avellino si sta rivelando molto difficile e complicato. Ma non si ferma, nel modo più assoluto. Presso il comando provinciale, si continuano a visionare le immagini delle telecamere di videosorveglianza che, quella sera, sono riuscite comunque a cogliere particolari molto significativi.

Stamane è stato ascoltato anche il titolare di uno dei bar situati nella piazza principale del paese, il bar “Officina 94”. In quel bar si incontrarono e si intattenero due delle quattro persone che ad oggi risultano indagate, ovvero Alfonso Russo e Loredana Scannelli, che devono rispondere di false dichiarazioni e favoreggiamento.

L’imprenditore è stato ascoltato per poco tempo. Non è riuscito a ricordare troppe cose di quella sera. Eravamo in pieno lockdown ed il suo bar chiuse alle 22.

Gli inquirenti proseguono nel loro lavoro che si basa non soltanto sulle telecamere ma anche su intercettazioni telefoniche e testimonanze. Non è escluso che nei prossimi giorni ci saranno altri, importanti interrogatori.

Domani mattina, intanto, presso il comando provinciale dei carabinieri di Avellino in via Brigata, inzieranno gli accertamenti tecnici di natura irripetibile da parte del Ris (Reparto Investigazioni Scientifiche) di Roma sulla T-Roc che fu noleggiata dalla Scannelli e da Romina Manzo (indagata per sequestro di persona) e che la sera dell’8 gennaio fu guidata soltanto dalla Scannelli.

I Ris cercheranno nell’auto, sotto sequestro dal 14 giugno scorso, eventuali tracce biologiche ed impronte nascoste. Convocati gli avvocati degli imputati ed i loro consulenti, tra cui Roberta Bruzzone (nominata dall’avvocato Iorio che difende Scannelli e la mamma), Nicola Caprioli e la criminologa Gabriella Marano, nominati invece dall’avvocato Renna che difende Romina.