Maltempo, allerta meteo gialla prorogata per altre 12 ore

0
908

L’allerta meteo Gialla diramata ieri dalla Protezione Civile regionale è stata prorogata di ulteriori 12 ore. Resterà quindi in vigore fino alle ore 12 di domani, martedì 10 gennaio.
Queste le zone interessate e il dettaglio:

In vigore fino alle 23.59 di oggi lunedì 9 gennaio: allerta meteo Gialla su tutta la Campania: temporali anche intensi, venti forti e mare agitato con possibili mareggiate;

Dalle 23.59 di oggi, lunedì 9 gennaio, fino alle ore 12 di domani, martedì 10 gennaio, allerta meteo Gialla su tutta la Campania, incluse le Isole del Golfo di Napoli ad esclusione delle zone 2,4,7 (Alto Volturno e Matese; Alta Irpinia e Sannio; Tanagro): temporali anche intensi, venti forti e mare agitato con possibili mareggiate​.

Si prevedono ancora temporali anche intensi, venti forti con rinforzi e raffiche; mare agitato con possibili mareggiate lungo le coste esposte. Attenzione va posta al rischio idrogeologico anche in assenza di precipitazioni, per effetto della saturazione dei suoli.

Sono possibili fenomeni come, ad esempio: ruscellamenti superficiali con trasporto di materiale; allagamenti di locali interrati e di quelli a pian terreno; scorrimento superficiale delle acque nelle sedi stradali, fenomeni di rigurgito dei sistemi di smaltimento delle acque meteoriche con tracimazione e coinvolgimento delle aree depresse; innalzamento dei livelli idrometrici dei corsi d’acqua, con inondazioni delle aree limitrofe, anche per effetto di criticità locali (tombature, restringimenti, ecc); caduta massi in più punti del territorio ed occasionali fenomeni franosi legati a condizioni idrogeologiche particolarmente fragili anche senza nuove piogge.

La Protezione Civile della Regione Campania raccomanda alle autorità competenti di attivare o mantenere attivi i Centri Operativi Comunali (COC), di adottare tutte le misure previste dai rispettivi Piani comunali di Protezione Civile per prevenire, contrastare e mitigare i fenomeni evidenziati con riferimento sia al rischio idrogeologico che all’impatto del vento forte e del mare agitato sul territorio.

Si raccomanda di verificare la corretta tenuta del verde pubblico e delle strutture esposte alle sollecitazioni dei venti e del moto ondoso.​ Prestare attenzione agli avvisi diramati dalla Sala Operativa regionale.