Lupi verso Latina in trincea: l’Avellino ha fame di C

0
19

di Claudio De Vito – Si avvicina l’ora X per l’Avellino che chiede strada al Latina per festeggiare la C o farlo nel successivo spareggio con il Lanusei. Lupi in campo nel pomeriggio al Partenio-Lombardi blindato da ieri per non far trapelare nulla verso l’esterno. Giovanni Bucaro ha serrato i ranghi in trincea per una gara da preparare al massimo della concentrazione.

E’ stato il penultimo allenamento ad Avellino. L’ultimo è in programma domani mattina, poi nel primo pomeriggio la partenza anticipata per il ritiro laziale dove Morero e compagni sosterranno la rifinitura su un campo in erba naturale. Nella settimana più importante, l’Avellino non sta lasciando davvero nulla al caso. E’ in gioco un’intera stagione ed è per questo motivo che patron Gianandrea De Cesare non mancherà all’appuntamento, atterrando con il suo elicottero nei pressi dello stadio “Francioni” direttamente dall’estero dove è impegnato per affari.

Anche il suo Avellino vuole decollare all’ultimo ostacolo di un’annata chiusa in crescendo. Per la truppa biancoverde parlano le nove vittorie consecutive ed una consapevolezza nei propri mezzi pronta ad essere sfoderata domenica in un ambiente diventato ostile a causa delle frizioni tra le due tifoserie. Ma come ha detto capitan Morero tutto ciò che rimarrà fuori dal rettangolo verde sarà noia.

L’Avellino non vede l’ora di scendere in campo forte dell’abbondanza in tutti i reparti. La condizione fisica, oltre che mentale, della formazione biancoverde è ottimale come testimonia la crescita di Luis Alfageme che a questo punto dovrebbe far coppia in attacco con Alessandro De Vena. Per il resto, equilibri inalterati per la continuità di schemi e di interpreti che ha reso possibile l’aggancio in vetta al Lanusei.