Lockdown, il Questore di Avellino: “Criminalità crollata. Con la Fase 2 attenzione su assembramenti”

Lockdown, il Questore di Avellino: “Criminalità crollata. Con la Fase 2 attenzione su assembramenti”

18 Maggio 2020

Renato Spiniello – “Ad Avellino popolazione rispettosa delle regole. Certo, le violazioni ci sono state così come le sanzioni, ma sono state comminate senza mai eccedere e valutando con equilibrio. Ora, con l’inizio della Fase 2, saranno tenuti sotto controlli gli eventuali assembramenti”.

Il Questore di Avellino, dr. Maurizio Terrazzi, si dice soddisfatto di come la popolazione irpina ha rispettato, in questi mesi di lockdown, le disposizioni imposte per non favorire il contagio da Covid-19. Nella seconda fase i controlli continueranno ai caselli autostradali e nelle zone cittadine dove è alto il rischio di eventuali assembramenti. “Non ha più senso il controllo singolo – aggiunge il Questore -. Le pattuglie privilegeranno le zone di ritrovo dei ragazzi”.

Lecito aspettarsi in questa Fase 2 anche un aumento dei reati: “Certo – commenta il dr. Terrazzi – il meno 90% dei reati predatori è difficile mantenere nel resto dell’anno. Durante il lockdown c’è stato un crollo verticale della criminalità, ora è immaginabile che questo dato possa cambiare e sta a noi continuare a esserci sempre per poter dare quella cornice di sicurezza di cui necessità la popolazione senza inseguire i dati statistici”.