Avellino Calcio – E’ qui la festa: lupi beffati ma play-off matematici. Rivivi il live

Avellino Calcio – E’ qui la festa: lupi beffati ma play-off matematici. Rivivi il live

16 Maggio 2015

45’+6′ – E’ finita col sorriso al “Partenio-Lombardi”! La beffa all’ultimo minuto non pregiudica all’Avellino la possibilità di accedere ai play-off matematicamente grazie ai gol di Varese e Vicenza all’ultimo respiro!

45’+5′ – Pareggio del Trapani con Caldara lasciato tutto solo su un calcio di punizione

45’+4′ – Varese in vantaggio e pareggio del Vicenza!

45′ st – 5 minuti di recupero al Partenio-Lombardi. L’Avellino vede i play-off

40′ st – Altra incredibile occasione fallita da Mokulu. Castaldo ruba palla sul disimpegno avversario in area, si accentra, calcia e trova la respinta di Marcone; Mokulu si avventa sul pallone in spaccata ma trova il muro eretto da un difensore sulla linea di porta.

35′ st – Seconda sostituzione su sponda biancoverde con Bittante che rileva Visconti.

32′ st – Frattali salva tutto su Citro lanciato a rete da Falco dopo un clamoroso errore a centrocampo di Arini.

29′ st – Sfortunato Mokulu! Rimessa laterale dalla sinistra, il belga scarica il destro senza pensarci su, la palla impatta il montante e sbatte proprio sulla linea. Avellino vicino a chiudere il match.

28′ st – Pareggio del Pescara a Varese. Con questo risultato l’Avellino è comunque matematicamente nei play-off

25′ st – Sbaffo cerca la doppietta personale con un tiro a giro da dentro l’area. Il pallone non esce di molto.

21′ st – L’Avellino controlla il vantaggio senza troppi affanni. Il Trapani cerca di agire di rimessa ma senza troppa convizione

10′ st – GOLLLLLLLLLLLLLLLLLL! Sbaffo sfrutta un’indecisione del portiere sul cross dalla destra di Almici ed insacca indisturbato con un tocco delizioso! Lupi avanti!

8′ st – Arini carica il destro dalla distanza, la palla supera abbondantemente la trasversale.

4′ st – Trapani pericoloso con Falco, il piazzato del fantasista dai 22 metri viene disinnescato in angolo da Frattali.

3′ st – Punizione per l’Avellino ai 20 metri: Zito va col sinistro a girare sulla barriera ma la palla termina docilmente alta sopra la traversa.

1′ st – Inizia il secondo tempo: non ci sono cambi da ambo le parti.

45’+1′ – Nulla di fatto nella prima parte di gara al Partenio-Lombardi. L’Avellino fa la partita ma non crea pericoli alla retroguardia granata. Buone notizie da Varese, dove i padroni di casa sono passati in vantaggio nel recupero sul Pescara con Jakimovski. Lupi da soli all’ottavo posto.

43′ – Ancora Zito carica il sinistro, la palla si perde di mezzo metro a lato.

37′ – Brutte notizie da Livorno: la squadra di Panucci è passata con Vantaggiato sul Vicenza. L’Avellino al momento è ottavo.

34′ – Curiale in diagonale conclude largo sul palo opposto. Sul ribaltamento Zito arriva alla conclusione col mancino, Marcone non trattiene, Castaldo si avventa sul pallone ma il portiere granata riesce a rimediare.

33′ – Ammonito Visconti per un fallo su Nadarevic lanciato in campo aperto a metà campo.

27′ – Trapani vicino al gol con una magia di Falco. L’ex Juve Stabia semina il panico sulla trequarti, si accentra e col sinistro lascia partire una parabola velenosa che per poco non sorprende Frattali immobile.

19′ – Intuizione pregevole di Sbaffo che dalla sinistra apparecchia per Castaldo che sfugge al diretto marcatore per manca di un soffio l’impatto con la sfera da pochi passi all’altezza del secondo palo.

17′ – E’ l’Avellino che tiene in mano il pallino del gioco e ci prova con un’azione iniziata da Castaldo defilato a centrocampo. Al tiro dai 20 metri ci va Sbaffo che col collo sinistro spedisce a lato.

12′ – Clamorosa occasione per i biancoverdi: D’Angelo dal limite con la testa mette il pallone in area, Mokulu è più lesto di tutti ad inserirsi ma indisturbato appoggia praticamente il pallone tra le mani del portiere.

10′ – Tentativo velleitario di Visconti dai 30 metri, conclusione fiacca che Marcone battezza sul fondo.

8′ – Gara equilibrata. L’Avellino cerca di sfondare sugli esterni ma i cross che giungono al centro sono preda dei centrali del Trapani.

1′ – Fischio d’inizio al “Partenio-Lombardi”. Avellino nella consueta tenuta casalinga con maglia e calzettoni verdi e pantaloncini bianchi. Trapani in completa tenuta granata e subito in avanti.

0′ – Problemi per Lys Gomis. Il fratello del portiere biancoverde non sarà tra i pali a causa di un infortunio durante il riscaldamento. Gioca Richard Marcone.

Dal Partenio-Lombardi – Vincere e poi sperare che Varese o Vicenza diano una mano all’Avellino nei rispettivi match con Pescara e Livorno, rivali play-off dei lupi in fondo al perimetro play-off. Rastelli conferma il 4-3-1-2 contro il Trapani con due novità rispetto alla gara di Bologna. Al centro della difesa, con Chiosa ancora out, c’è il rientrante Pisacane e non Fabbro accanto a Rodrigo Ely, ma la vera sorpresa è in avanti dove il tecnico biancoverde preferisce Mokulu a Trotta al fianco di Castaldo. Confermato in tutti i suoi vertici il rombo con Arini vertice basso e Sbaffo alto a sostegno della coppia d’attacco; D’Angelo vince il ballottaggio con Kone e Zito conserva il posto sull’interno sinistro. Fasce difensive affidate ad Almici e Visconti. Trapani confermato in toto rispetto al successo sul Modena, Ciaramitaro fa il registra a centrocampo con Scozzarella e Barillà interni. In attacco tridente mascherato con Falco, Curiale e Nadarevic. Pioggia leggera al “Partenio-Lombardi” dove sono attesi circa 7mila spettatori.

Avellino (4-3-1-2): Frattali; Almici, Ely, Pisacane, Visconti (35′ st Bittante); D’Angelo (29′ st Kone), Arini, Zito; Sbaffo; Castaldo, Mokulu (42′ st Comi).

A disp.: Gomis, Fabbro, Regoli, Vergara, Angeli, Trotta.

All.: Massimo Rastelli.

Trapani (4-3-1-2): Marcone; Daì (41′ st Malele), Pagliarulo, Caldara, Rizzato; Scozzarella, Ciaramitaro (30′ st Citro), Barillà; Falco; Curiale (17′ st Basso), Nadarevic.

A disp.: Ferrara, Abate, Perticone, Feola, Lo Bue, Aramu.

All.: Serse Cosmi.

Arbitro: Ivano Pezzuto della sezione di Lecce.

Guardalinee: Maurizio De Troia della sezione di Termili e Lorenzo Gori della sezione di Arezzo.

Reti: 10′ st Sbaffo

Note: ammoniti al 33′ pt Visconti (A), al 10′ st Marcone (T); al 18′ st Barillà (T), al 23′ st Daì (T), al 38′ st Zito (A), al 50′ st Castaldo (A); angoli 7-7; recupero 1′ pt e 5′ st; spettatori 7mila circa.


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.