“L’Irpinia unita per i diritti umani” si allarga: Calitri sposa il progetto

“L’Irpinia unita per i diritti umani” si allarga: Calitri sposa il progetto

10 Agosto 2021

Anche Calitri aderisce al progetto L’Irpinia unita per i diritti umani – 50 storie troppo simili per essere diverse. Diventano 9, quindi, i comuni della provincia di Avellino che ospiteranno dal 19 al 30 agosto la mostra promossa da Amnesty International e 6000 Sardine e inaugurata lo scorso giugno a Bologna in occasione del trentesimo compleanno di Patrick Zaki. Cinquanta pannelli, esposti in modalità diffusa in suggestive location, disegnati da Gianluca Costantini e recanti i volti e le storie di 50 prigionieri di coscienza detenuti 19 differenti paesi.

«La nostra amministrazione è da sempre attenta al tema dei diritti civili. Siamo stati tra i primi paesi della nostra provincia a concedere la cittadinanza onoraria a Patrick Zaki e siamo ben felici di fare la nostra parte per questo evento – dichiara Giovanni Cardillo, consigliere delegato alle Politiche Giovanili del comune altirpino.

“Sensibilizzare attraverso l’arte la cultura è la strada giusta e, per attirare ancora più visitatori, approfitteremo della risonanza di sponda che riceveremo dall’importante manifestazione dello Sponz Fest, i cui giorni di svolgimento coincideranno parzialmente con quelli dell’esposizione”.

La mostra sarà accompagnata – nei diversi comuni ospitanti – da incontri tematici, proiezioni, presentazioni, e anche Calitri è a lavoro per mettere a punto i dettagli della sua tappa. Il programma completo verrà svelato nel corso di una conferenza stampa che si terrà a Palazzo Caracciolo il giorno 19 agosto alle 11.30  e in quell’occasione interverranno: il responsabile organizzativo della mostra e referente di 6000 Sardine Irpinia, Claudio Petrozzelli, la referente Attivismo della Circoscrizione Campania-Basilicata di Amnesty International Nessa Gibbardo; la delegata provinciale alla Promozione del Territorio Rosanna Repole; i rappresentanti di tutte le amministrazioni che ospiteranno l’evento (Aiello del Sabato, Ariano Irpino, Atripalda, Avellino, Baiano, Calitri, Cesinali, Montella, Montemiletto).

L’Irpinia unita per i diritti umani è possibile grazie al contributo di: Avellino Prende Parte; Comune di Ariano Irpino; Comune di Atripalda; Comune di Baiano; Comune di Calitri; Comune di Cesinali; Comune di Montella; Comune di Montemiletto; Forum dei Giovani di Aiello del Sabato.

Partner organizzativi: 6000 Sardine d’Irpinia; AndyBar – Cesinali; associazione Avionica – Avellino; associazione Laika – Atripalda; associazione MiscaLab – Cesinali; associazione Wi Cast – Baiano; Consulta delle Donne – Montella; Forum dei Giovani di Ariano Irpino; Forum dei Giovani di Atripalda; Ludovico Van e Naima Libreria – Montemiletto; Pro Loco Mons Militum – Montemiletto.

Si ringrazia per il patrocinio morale: Comune di Aiello del Sabato; Comune di Avellino; Provincia di Avellino.