Lioni – ‘Alta Irpinia prospettive’, D’Amelio punta sull’innovazione

17 Dicembre 2005

Officina creativa multidisciplinare: la neo-nata attività ‘Alta Irpinia prospettive’, mirata al blocco della dispersione scolastica ed allo sviluppo dell’attività di inserimento lavorativo, ha aperto i battenti nel pomeriggio di oggi attraverso una inaugurazione che ha avuto luogo presso il centro sociale di Lioni. Non il solito convegno illustrativo ma un incontro informale sorretto da una unica matrice: lavorare per i giovani seguendo le loro attitudini. Ricco il tavolo degli interventi, a cominciare dalla presenza dell’assessore regionale alle Politiche Sociali, nonché ex sindaco di Lioni, Rosa D’Amelio, la presidente del Consorzio Servizi Sociali ‘Alta Irpinia’, Rosanna Repole, Lorenzo Corona, responsabile del progetto e direttore Asforin, Luigi Caramiello, docente presso l’Università Federico II di Napoli. “Un impegno per tentare di aggredire la dispersione scolastica”, questo il modo in cui Corona ha definito il progetto. Ma se semplice è la presentazione senza dubbio lungimiranti appaiono gli scopi perseguiti: “Il nostro obiettivo è quello di valutare le esigenze dei giovani partendo dallo studio delle loro attitudini”. In termini concreti, l’apporto che verrà dato alle giovani generazioni investe l’aspetto pratico e quello prettamente culturale: dai corsi di giornalismo alla realizzazione di cineforum per arrivare a corsi di pittura, ad ore riservate esclusivamente all’attività ricreativa. Un progetto dagli obiettivi ambiziosi, portati avanti con serietà e determinazione. Doti che non sono passate inosservate all’occhio vigile dell’assessore D’Amelio, da sempre impegnata con e tra le giovani generazioni. “Questo progetto – ha spiegato – rappresenta una vera e propria scommessa. Gli approcci innovativi, infatti, sono sempre i più complicati. Ma a me piace scommettere proprio su questo tipo di cose. Dal mio canto posso garantire il massimo appoggio a livello istituzionale. La Campania, infatti, è la regione più giovane d’Europa ed investire sui giovani appare emblematico. Questa iniziativa, inoltre, è nata proprio sul mio territorio, il che equivale, per me, ad una doppia scommessa”.


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.