Libera lancia l’appello Legalità e Democrazia

Libera lancia l’appello Legalità e Democrazia

21 Maggio 2015

Negli ultimi anni l’impegno di Libera, dei cittadini del Vallo, delle istituzioni, ha permesso di ottenere importanti risultati per liberare il territorio dal cappio dell’illegalità: dai beni confiscati ai procedimenti giudiziari fino ad arrivare al coinvolgimento della società civile.

Nonostante questo, però, negli ultimi mesi si sono susseguiti numerosi episodi criminali che non possono lasciarci indifferenti. Non è possibile quindi permettere che il clima di intimidazione possa condizionare il voto che deve essere la libera espressione della partecipazione democratica dei cittadini per la costruzione di un futuro giusto e sostenibile per tutti. Proprio perchè siamo convinti che la paura non può lasciare spazio alla rassegnazione, in occasione delle prossime elezioni comunali, il presidio di Libera Vallo Lauro rivolge un accorato appello ai cittadini di Quindici e ai candidati di questa competizione elettorale.

“E’ importante che non si arretri rispetto alle conquiste fatte sul terreno della legalità” – si legge nell’appello- “e che, coloro che saranno chiamati ad amministrare, portino avanti l’impegno nella riqualificazione dei beni confiscati e perseguano il cambiamento in modo concreto, mediante iniziative atti e delibere che, come Libera, saremo pronti a sostenere o anche a denunciare qualora non vadano in direzione della legalità, della trasparenza e dell’onestà.”

Infine un’esortazione ai cittadini a non cedere ad allettanti ma vane promesse, a rompere il tacito patto clientelare che da anni condiziona la vita politica locale e del Meridione: “siate pronti a votare secondo coscienza, a non cedere ad un politica clientelare, a vigilare affinchè non sia calpestata la vostra dignità e i vostri diritti.”

Nei prossimi giorni i volontari del presidio di Libera Vallo Lauro diffonderanno l’appello su tutto il territorio comunale attraverso manifesti, volantini e proseguendo in un continuo dialogo con i cittadini, con tutti quelli che hanno davvero voglia di continuare in un percorso di legalità, giustizia sociale, diritti e libertà.
APPELLO AI CITTADINI DI QUINDICI

LEGALITÀeDEMOCRAZIA
GIUSTIZIASOCIALE*DIRITTI*LIBERTÀ*BENICONFISCATI*BENICOMUNI

Negli ultimi anni l’impegno di Libera, dei cittadini del Vallo, delle istituzioni, ha permesso di compiere passi avanti sul terreno della legalità. Importanti risultati sono stati ottenuti per liberare il nostro territorio dal cappio dell’illegalità: dai beni confiscati ai procedimenti giudiziari, al coinvolgimento della società civile.

Ma sono sempre i cittadini ad avere la parte più importante da fare.
Tra pochi giorni, gli elettori di Quindici saranno chiamati alle urne per la scelta dei nuovi amministratori. Una scelta delicata, ancora più difficile in un momento in cui i clan sembrano voler tornare prepotentemente a condizionare la vita politica e sociale del nostro Vallo di Lauro. Una scelta che pone sia gli aspiranti amministratori che gli elettori di fronte a due possibilità: quella di diventare pedine ed ostaggi di un sistema che vuole contaminare il territorio con il sopruso, la sopraffazione e l’illecito, oppure quella di raccogliere quanto di positivo è stato seminato in questi ultimi anni e proseguire il percorso della giustizia e della legalità portato avanti da tanti cittadini armati di sani principi e volontà di cambiamento ai quali Libera ha offerto il proprio sostegno e un luogo di impegno.

Per queste ragioni, CHIEDIAMO a tutti i candidati a Sindaco e al Consiglio Comunale:
di non arretrare rispetto alle conquiste fatte sul terreno della legalità, di portare avanti l’impegno sui beni confiscati, la cui rivalutazione e conversione rappresentano motivo di sviluppo e riscatto per Quindici e per l’intero Vallo di Lauro; di perseguire il cambiamento nel segno dell’onestà, della trasparenza e della legalità. Questi non rappresentano solo princìpi ma degli obiettivi da realizzare attraverso iniziative, atti e delibere che verificheremo costantemente per sostenere i progetti che andranno in questa direzione e denunciare quelli che si discostano.

Rivolgendoci ai cittadini, CHIEDIAMO A VOI, con forza:
di votare secondo coscienza, di non cedere ad allettanti quanto vane promesse, di rompere il tacito patto clientelare che da anni condiziona la vita politica non solo nel nostro Vallo di Lauro, ma in tutto il Sud Italia. Soprattutto vi chiediamo di votare con la consapevolezza che dovrete essere voi stessi i primi a vigilare affinché non vengano calpestati i vostri diritti e la vostra dignità.

Non arretriamo, riempiamo gli spazi della partecipazione


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.