Lega A – Il tris di favorite si conferma. Air il quarto incomodo?

0
7

Alla terza giornata il campionato di Basket inizia a dare le prime conferme. Siena, pur non apparendo l’inaffondabile corazzata dello scorso anno (più che altro perchè il livello delle altre è molto più alto) rimane l’avversario da battere, ma il duo di inseguitrici formato da Bologna sponda Virtus e Roma può rappresentare uno scalino davvero duro da superare. I tre team, grazie alle rispettive vittorie contro Teramo (che come preannunciato ha quasi sfiorato l’impresa, 81-82 il finale), Udine (91-74) e Biella (85-94) calano il tris di vittorie in stagione, portandosi in vetta alla classifica e facendo intuire già quale sarà l’andazzo del campionato. Se Milano può largamente aspirare ad entrare nel quartetto di testa (la squadra è falcidiata da infortuni e non ha ancora superato la fase di rodaggio) è davvero difficile pensare che questa Fortitudo possa rappresentare un problema. Barron è già in America, Woods è sempre Woods nel bene e nel male, Forte è fuori squadra. Così combinata può essere solo una grande incognita, niente di più. Ad oggi, tenendo sempre in considerazione la grandissima prova contro l’Olympiakos, la Scandone può seriamente candidarsi come quarta forza in campo. Certo, fare le carte al campionato dopo tre giornate può essere un azzardo, ma per i lupi il gioco vale la candela: il talento c’è, l’organizzazione anche. Dell’entusiasmo poi non ne parliamo proprio. Con le giuste accortezze la Scandone potrebbe davvero ripetere l’annata scorsa, l’importante è che il team continui a seguire la sua strada libero da pressioni e paragoni scomodi. La partita contro Cantù, in questo senso, potrebbe già essere rivelatrice.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here