L’Avvocatura irpina piange il “maestro” Famiglietti

0
3812

AVELLINO – Un altro terribile lutto per l’Avvocatura irpina dopo quello del presidente onorario Giovanni De Lucia. Si e’ spento nella mattinata di oggi a novantadue anni l’avvocato Giuseppe Famiglietti. L’avvocato e’ stato fino a pochi anni fa il “motore” della Scuola Forense del Consiglio dell’Ordine di Avellino, formando tantissime generazioni di professionisti. Un curriculum che lo ha visto negli anni anche ai vertici della classe forense, avendo ricoperto per un lungo periodo il ruolo di vicepresidente del Consiglio dell’Ordine e il prestigioso incarico formativo per cui non rinunciava ad un incontro con i giovani che si afffacciavano alla professione. Nel febbraio del 2020 e’ stato insignito anche della cittadinanza onoraria di Mercogliano, sua citta’ di adozione, con il sindaco Vittorio D’Alessio che nel ricordare il suo impegno lo aveva definito “principe del foro e maestro di vita”. Importante anche il suo contributo da presidente dell’Ospedale di Solofra. Un lutto che colpisce tutta l’Avvocatura che si e’stretta ai suoi familiari, in particolare al figlio Antonio, vicepresidente del Consiglio dell’Ordine. Un altro decano, con piu’ di mezzo secolo al servizio della professione e dei giovani avvocati ci lascia.