Lavoro nero, maxisanzione per il titolare di un esercizio commerciale

0
5

Lavoro nero, sotto la lente d’ingrandimento dei carabinieri di Avellino e Venticano alcune attività commerciali irpine.

Nel corso dell’ispezione eseguita presso un’attività commerciale del capoluogo, infatti, i carabinieri hanno riscontrato irregolarità sotto il profilo della formazione e dei controlli sanitari dei lavoratori destinati a mansioni classificate “a rischio”. Per l’imprenditore, di origine asiatica, è scattato il deferimento in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino.

Stessa denuncia per il titolare di un’azienda di Venticano che è stato deferito alla Procura della Repubblica di Benevento.

Sono state contestate prescrizioni e sanzioni amministrative per un importo complessivo di circa 9mila euro ed adottato un provvedimento di sospensione dell’attività imprenditoriale nei confronti del titolare di un esercizio commerciale, per aver impiegato lavoratori privi di regolare assunzione in misura superiore alla soglia del venti percento del totale delle rispettive maestranze fissata dalla normativa vigente.