VIDEO/Lauro, la “Festa della Donna” nel segno della prevenzione

0
1247

di Attilio Ronga

LAURO- Una festa della donna che ha messo al centro il suo benessere psicofisico. Cosi a Lauro, grazie all’iniziativa organizzata al San Filippo Neri per l’ennesimo anno dall’associazione “Il Mondo che vorrei” insieme al Comune e alla Croce Rossa Italiana, è stato organizzato un vero e proprio percorso di screening che spaziava dal pap-test (offerto dall’associazione e dal Comune di Lauro) alla visita senologica, a quella di cardiologia e angiologia, al dermatologo, gastroenterologo, fino alle consulenze di naturopatia e fisioterapia e alla psicologa, per le donne anche un trattamento cosmetico ed una consulenza da parte di una erborista.

I numeri alla fine hanno dato un riscontro più che positivo all’iniziativa. Nonostante la pioggia di ieri mattina, infatti, al San Filippo Neri sono state effettuate da tutti gli specialisti almeno 160 visite, moltissimi gli esami eseguiti (pap test e moc), tante anche le visite oculistiche, effettuate dal dottore Gianni Vivenzio presso il suo studio, visto che sarebbe stato difficile organizzare il trasporto dei macchinari nella sede dell’iniziativa.

Tutti i professionisti intervenuti hanno scelto di dedicare gratuitamente due giorni all’iniziativa. A partire dalla ginecologa Edvige Avolio che ha anche coordinato e raccolto le adesioni dei suoi colleghi affinché si organizzassero le attività della due giorni di prevenzione.

Grande spazio a tutte le specialità mediche in campo. Il cardiologo Giuseppe Amoroso, il senologo Michele Casciello, l’angiologa Sara Mangiacapra, l’oculista Giovanni Vivenzio, il gastroenterologo Lucio Addeo, la dermatologa Maddalena Napolitano.

Stretta la connessione tra il benessere fisico delle donne e la consulenza Naturopatica, Fisioterapica e riabilitativa del pavimento pelvico, affidata ad Alessandro Fasano. Corpo ma anche mente.

Così anche la consulenza della psicologa Monica Iaria ha avuto un ruolo importante nella due giorni. Non meno importante la consulenza erboristica di Sofia Amelia. Tutti professionisti del Vallo di Lauro, i medici scesi in campo per la due giorni. Un altro esempio della volontà di fare prevenzione, soprattutto gratis, anche da parte dei professionisti della zona.

Grande il lavoro di coordinamento da parte dei volontari della CRI comitato Avellino che hanno coordinato e gestito le prenotazioni e le visite. Una prevenzione che non ha eta’, visto che alla due giorni di screening hanno partecipato donne da una fascia di età di 18 anni fino agli 80 anni.