Lauro invasa da runners nel nome di Franco Lauro: in gara anche 85enne

0
1171
Lauro_City_Run_2

LAURO- Un’ondata di colori nel centro storico ai piedi del Castello Lancellotti di Lauro per la terza edizione della Lauro City Run, la gara in memoria del noto volto tv Rai originario della cittadina irpina Franco Lauro. Quella dei 630 runners che ieri mattina hanno praticamente “invaso” la cittadina del Vallo per partecipare alla dieci chilometri partita dalle otto e mezzo dalla porta storica di Lauro, l’Arco di Fellino.

Lauro_City_RunAlla fine a spuntarla, con un tempo di 33 minuti e 53 secondi, è stato Gildo Iannone, l’atleta era il favorito e non ha deluso le aspettative. Una media di un chilometro in tre minuti e ventitré secondi. Un podio per l’atletica Hermes, anzi doppio, visto che al terzo posto si è piazzato un altro podista della stessa squadra, ovvero Pasquale Iapicco, con 34 minuti e 18 secondi. Ovvero 3,25 minuti per un chilometro.

Al secondo posto, Francesco Di Puoti, con 33 minuti e 57 secondi, tre secondi in meno del primo classificato. Il podista appartiene all’Atletico Marcianise.

Settimo posto per uno dei giovani runners originario di Lauro. Si tratta di Saverio Bossone, un 35 minuti e 53 secondi e quindi una media di 3 minuti e 35 a chilometro. Saverio è uno dei podisti del Vallo di Lauro nel gruppo della Running Saviano.

Francesca Palomba della Runners Caivano, è salita sul podio più alto della gara per la categoria donne. Per lei un punteggio di 36 minuti e 37 secondi.

Un’altra Palomba, questa volta però Filomena, si è classificata al secondo posto.

Seconda in classifica invece con 37 minuti e 32, Francesca Manaci che appartiene però all’Atletico Marcianise.

Tra le società in gara il primato va alla Podistica “Il Laghetto”.

Gerado_TaddeoPresente come ogni anno una troupe RAI. Tra le curiosità come spesso accade in questi eventi, c è anche uno dei più anziani partecipanti che però ha partecipato solo a mezza gara, decidendo di fermarsi dopo i primi cinque chilometri. Si tratta di Gerardo Taddeo, 85 anni, ormai da qualche anno lauretano di adozione.

Emozione anche per il filmato che ha ricostruito con varie immagini pubbliche e della sua famiglia, la straordinaria carriera di Franco Lauro realizzato da Luigi Casoria e trasmesso al termine della gara all’interno del San Filippo Neri.

Grande soddisfazione da parte degli organizzatori, il Comitato Asc di Avellino e l’ Asd Giovani Lauro per una terza edizione che ha visto aumentare i runners ma anche migliorare in termini organizzativi sia tutta la macchina che ha lavorato all’evento che le ricadute sulla comunità dal punto di vista economico.

L’avvocato Luigi Amelio, che da tre anni insieme al gruppo di appassionati podisti del Vallo lavora all’organizzazione dell’iniziativa, già è concentrato sulla prossima tappa. Una edizione estiva serale della gara, da far coincidere con il periodo della festa patronale. Ma nei programmi c’è anche la nascita di una vera e propria società, la Running Lauro.

Anche quest’anno l’evento ha registrato la partecipazione dei familiari di Franco Lauro, la compagna Francesca Mezzo e il fratello Salvatore, anche lui podista appassionato. Un plauso all’evento, attraverso la pagina social del Comune, anche quello arrivato dal sindaco di Lauro Rossano Sergio Boglione:

“𝑅𝑖𝑛𝑔𝑟𝑎𝑧𝑖𝑜 𝐿𝑢𝑖𝑔𝑖 𝐴𝑚𝑒𝑙𝑖𝑜 𝑒 𝑙’𝐴𝑠𝑠𝑜𝑐𝑖𝑎𝑧𝑖𝑜𝑛𝑒 𝐺𝑖𝑜𝑣𝑎𝑛𝑖 𝐿𝑎𝑢𝑟𝑜 𝑝𝑒𝑟 𝑙’𝑖𝑚𝑝𝑒𝑔𝑛𝑜 𝑝𝑟𝑜𝑓𝑢𝑠𝑜 𝑛𝑒𝑙𝑙𝑎 𝑝𝑟𝑜𝑔𝑟𝑎𝑚𝑚𝑎𝑧𝑖𝑜𝑛𝑒 𝑒 𝑛𝑒𝑙𝑙𝑎 𝑔𝑒𝑠𝑡𝑖𝑜𝑛𝑒 𝑑𝑖 𝑞𝑢𝑒𝑠𝑡𝑎 𝑚𝑒𝑟𝑎𝑣𝑖𝑔𝑙𝑖𝑜𝑠𝑎 𝑚𝑎𝑛𝑖𝑓𝑒𝑠𝑡𝑎𝑧𝑖𝑜𝑛𝑒 – ha dichiarato il Sindaco di Lauro Rossano Sergio Boglione – 𝑒́ 𝑖𝑚𝑝𝑜𝑟𝑡𝑎𝑛𝑡𝑒 𝑝𝑟𝑜𝑚𝑢𝑜𝑣𝑒𝑟𝑒 𝑖 𝑣𝑎𝑙𝑜𝑟𝑖 𝑑𝑒𝑙𝑙𝑜 𝑠𝑝𝑜𝑟𝑡 𝑛𝑒𝑙𝑙𝑎 𝑠𝑝𝑒𝑟𝑎𝑛𝑧𝑎 𝑐ℎ𝑒 𝑙𝑒 𝑔𝑖𝑜𝑣𝑎𝑛𝑖 𝑔𝑒𝑛𝑒𝑟𝑎𝑧𝑖𝑜𝑛𝑖 𝑝𝑜𝑠𝑠𝑎𝑛𝑜 𝑖𝑚𝑝𝑎𝑟𝑎𝑟𝑒 𝑎 𝑐𝑜𝑙𝑡𝑖𝑣𝑎𝑟𝑙𝑖. 𝐶𝑜𝑚𝑒 𝑝𝑟𝑖𝑚𝑜 𝑐𝑖𝑡𝑡𝑎𝑑𝑖𝑛𝑜 𝑠𝑢𝑝𝑝𝑜𝑟𝑡𝑒𝑟𝑜́ 𝑠𝑒𝑚𝑝𝑟𝑒 𝑖𝑛𝑖𝑧𝑖𝑎𝑡𝑖𝑣𝑒 𝑐𝑜𝑚𝑒 𝑞𝑢𝑒𝑠𝑡𝑎 𝑙𝑎 𝑐𝑢𝑖 𝑏𝑢𝑜𝑛𝑎 𝑟𝑖𝑢𝑠𝑐𝑖𝑡𝑎 𝑒́ 𝑓𝑟𝑢𝑡𝑡𝑜 𝑑𝑖 𝑢𝑛 𝑙𝑎𝑣𝑜𝑟𝑜 𝑠𝑖𝑛𝑒𝑟𝑔𝑖𝑐𝑜 𝑡𝑟𝑎 𝐴𝑚𝑚𝑖𝑛𝑖𝑠𝑡𝑟𝑎𝑧𝑖𝑜𝑛𝑒 𝐶𝑜𝑚𝑢𝑛𝑎𝑙𝑒, 𝐴𝐶𝑀, 𝑎𝑠𝑠𝑜𝑐𝑖𝑎𝑧𝑖𝑜𝑛𝑖, 𝐹𝑜𝑟𝑧𝑒 𝑑𝑒𝑙𝑙’𝑂𝑟𝑑𝑖𝑛𝑒 𝑒 𝑐𝑖𝑡𝑡𝑎𝑑𝑖𝑛𝑖”.