Lauro – Illegittime le procedure di mobilità, vincono i sindacati

29 Dicembre 2005

Lauro – Esito positivo per l’incontro avvenuto questa mattina presso il Comune di Lauro. Al centro del tavolo di concertazione l’annullamento di tutte le procedure avviate per la mobilità del personale dipendente, procedure considerate illegittime dai sindacati di categoria. Inizialmente i presenti hanno preso atto di una serie di vizi formali circa la convocazione dello stesso tavolo. In più gli stessi sindacati hanno eccepito la illegittima costituzione della delegazione dell’amministrazione. Per la precisione il consulente amministrativo, prof. Papadia, non era legittimato a rappresentare il Comune in quanto il contratto degli Enti Locali non prevede il potere di delega in sede di concertazione. Delega che, peraltro, il sindaco Vito Bossone aveva esercitato pur non avendone potere. Il presidente della delegazione di parte pubblica, Anna Damiano, ha dunque dovuto prendere atto “della illegittima costituzione della delegazione, per cui si ritiene non valida la procedura finora adottata”. “Si tratta di una importante vittoria per i lavoratori – hanno spiegato i sindacati – che tra le altre cose mette in luce l’approssimazione con cui l’amministrazione del Comune di Lauro sta avviando una procedura che rischia di mandare in mezzo alla strada circa trenta dipendenti. La stessa amministrazione, adesso, dovrà riavviare tutte le procedure in maniera legittima”. Le stesse organizzazioni sindacali già questa mattina hanno chiesto un incontro al Prefetto per investirlo delle problematiche relative all’intera vicenda.


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.